Anche ad agosto il teatro lavora. Tra festival estivi e nuovi progetti

photo: Camy Michel
photo: Camy Michel

photo: Camy Michel

Agosto: mese di riposo, spesso, anche per il teatro. Ma qualcosa si muove pure con il caldo. Vi proponiamo, oggi, un breve excursus tra ciò che d’interessante si potrà trovare in questo periodo dedicato per antonomasia alle vacanze. Non ci prefiggiamo certo d’essere esaustivi, visto che i festival nascono ormai quasi ovunque. Abbiamo scelto.

Partiamo da una rassegna già in corso nell’entroterra della Sardegna. A Jerzu (CA) è partito sabato il Festival del Tacchi 08 che, fino al 10 agosto, propone mostre, spettacoli ed eventi collaterali. Segnaliamo, tra le proposte in scena stasera, l’Amleto di Teatro Minimo. Alla rassegna partecipano Rossolevante Teatro, Cada Die Teatro, Teatro del Sottosuolo, Piergiorgio Giacchè, Giuliana Musso, Alfonso Santagata, Roberto Anglisani

Altro appuntamento in provincia di Cagliari è, alla sua seconda edizione, Nottisi de Lugori che propone fino al 30 settembre a Simaxis spettacoli teatrali e musica.

A Fano (PU), il Testi e Tasti Fano Festival vede fino al 12 agosto una rassegna dedicata quest’anno a Spettacolo informazione: verità finzione? Al centro dell’attenzione il teatro di Marco Paolini. Monologhi, video, incontri con artisti e lo stesso Paolini saranno i momenti per riflettere sul fenomeno televisivo dell’autore teatrale prestato alla tv con notevole successo di pubblico.

Il Festival Troia Teatro (a Troia, FG) da oggi a domenica unisce teatro di strada, laboratori, teatro-danza, mostre fotografiche… Tra le proposte segnaliamo Teatro di Legno in Comicon, La Bottega degli Apocrifi con lo spettacolo per bambini Arturo, nel regno dei porci, Underwork di Babilonia Teatri

Le “scritture nel vento” della VII edizione del Granara Festival propongono a Valmozzola (PR) da domani a sabato spettacoli e laboratori sia per adulti che per bambini. Tra i primi segnaliamo Blob, condotto da Valeria Raimondi ed Enrico Castellani di Babilonia Teatri sulla figura dell’attore, il suo corpo nello spazio in relazione ad altri corpi e la coralità. Altra proposta è il laboratorio condotto da Nicole Kehrberger e Michele Andrei, tra i protagonisti della Medea di Antonio Latella, sull’attore performativo.

La Basilicata propone invece dal 6 all’11 agosto la VI edizione – sempre a tappe – del Lucania Buskers, a cui quest’anno si lega il concorso di fotografia dedicato allo spettacolo di strada Scatti di strada.

Non possiamo non dare almeno un accenno al Fringe Festival, partito ieri a Edinburgo, affascinante capitale scozzese. Fino al 25 agosto una tra le più grandi rassegne artistiche al mondo (lo scorso anno aveva proposto oltre duemila spettacoli per un totale di 31 mila performance) ne proporrà in questa edizione 2.088 di cui 350 gratuiti, artisti provenienti da 46 diversi paesi e 838 prime mondiali. E se lo scorso anno avevano venduto un milione e settecentomila biglietti, sicuramente quest’anno proveranno a ribattere il record.

Quasi parallelamente, dall’8 al 31 agosto, si svolgerà anche l’Edinburgh International Festival, che unisce opera, teatro, musica e danza. Anche in questa edizione artisti da tutto il mondo, come il Palestinian National Theatre; l’East West Theatre Company; la prima assoluta del lavoro sul mondo dell’infanzia 365 di David Harrower; il Bazi Theatre Company con il già tutto esaurito Devil’s Ship; 4.48 Psychosis di Sarah Kane presentato dai polacchi Tr Warszawa

Restando all’estero, è giunto alla sedicesima edizione il Sziget Festival, 7 giorni no-stop per mille spettacoli e 60 stage in una Budapest che diventa patria di decine di migliaia di campeggiatori per l’occasione. Dal 12 al 18 agosto un grande primo piano sulla musica, ma che ospiterà anche proposte di teatro e danza come il National Water Puppet Theatre of Vietnam, Heinz Baut, la Danza Contemproánea de Cuba, il coreografo Thierry Smits, la Compagnie Chute Libre, Baltazar Thatre, i messicani di Camerino 4

A fine mese, a partire dal 29 agosto e fino al 13 settembre, prenderà vita anche La Batie, festival di Ginevra (Svizzera) che per accogliere tutti alla “rentrée” ha invitato, tra gli altri, Romeo Castellucci, i belgi di Needcompany, Hiroaki Umeda, Marie Brassard, artista del Québec che presenterà il suo nuovo lavoro, Nasser Martin-Gousset e molti altri.

Detto questo, anche KLP si prende un periodo di ferie. In realtà non nel vero senso del termine: in lontanza, infatti, si vedono novità a cui bisognerà lavorare “dietro le quinte”, in attesa del debutto della nostra nuova stagione.
A settembre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *