Con Guido Gatti alla ricerca di tracce di speranza in Samuel Beckett

'Aspettare Godot?' di Guido Gatti (ancoralibri.it)
'Aspettare Godot?' di Guido Gatti (ancoralibri.it)

‘Aspettare Godot?’ di Guido Gatti (ancoralibri.it)

Campione di una visione nichilistica, Samuel Beckett lascia forse intravedere anche un messaggio diverso, che mira a un senso dell’esistenza.
È la tesi di Guido Gatti, docente di Teologia morale. Per far emergere questa prospettiva Gatti ricorre ad una lettura del testo beckettiano che parte dalla pre-comprensione che il mondo abbia un senso (radicato, in ultima istanza, nel trascendente) e tenta così di rintracciare scintille di questa visione nelle realtà buie e degradate messe in scena dal drammaturgo irlandese.

Il mondo stesso manifesta segni di speranza (forse religiosa), seppur molto esili. In Aspettando Godot, quale che sia l’identità del tanto atteso Godot, un elemento scenico muta simbolicamente: sull’albero «tutto nero e scheletrito» del I atto sono spuntate, nel II atto, «tre o quattro foglie».

Aspettare Godot? Tracce di speranza nei drammi di Samuel Beckett
di Guido Gatti
ed. Ancora
2008
112 pp.
€ 12,50

Acquista il libro su IBS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *