Biennale College Danza: il nuovo bando internazionale per danzatori e coreografi

Marie Chouinard, neodirettrice della Biennale Danza (photo: Nicolas Ruel)
Marie Chouinard, neodirettrice della Biennale Danza (photo: Nicolas Ruel)

La Biennale di Venezia, presieduta da Paolo Baratta, annuncia la nuova edizione di Biennale College – Danza con il lancio di un bando internazionale che rimarrà aperto fino al 14 febbraio per il progetto danzatori e fino al 15 marzo per il progetto coreografi.

Il bando è rivolto a danzatori e, per la prima volta, a coreografi, introducendo l’arte della coreografia fra le discipline di Biennale College – Danza, secondo il disegno rigoroso e sperimentale della neodirettrice Marie Chouinard.

Progetto danzatori
Verranno selezionati massimo 15 danzatori tra i 18 e i 23 anni che per 3 mesi – dal 4 aprile al 26 giugno – saranno impegnati a Venezia in un percorso integrato tra training e creazione.
· Il training è dedicato al “somatic approach”, ovvero a pratiche focalizzate sulla consapevolezza del corpo, sull’energia, il processo e le sensazioni interiori nella danza; tutte pratiche che donano al danzatore di oggi, cui è sempre più spesso richiesto di lavorare anche al di fuori di strutture e tecniche codificate, una maggiore personalità e una grande flessibilità. Le diverse pratiche della consapevolezza del corpo (o somatic approach) saranno condotte dalla pioniera Judith Koltai (Authentic Movement) e dai maestri Dale Russell (Breathexperience), Nora Benian (Yin Yoga), Maria Raffaella Dalla Valle (Feldenkrais).
· Sul fronte della creazione si analizzeranno tecniche di danza contemporanea, privilegiando il metodo Forsythe, e si svilupperà la ricerca del movimento. In particolare, i danzatori selezionati lavoreranno su “Sider” di William Forsythe con Katja Cheraneva, Frances Chiaverini, Josh Johnson, Roberta Mosca, David Kern, gli stessi artisti della compagnia di Forsythe per cui il pezzo fu originariamente creato, e su una nuova creazione affidata al coreografo canadese Benoît Lachambre, pluripremiato artista che ha fatto dell’improvvisazione l’asse portante del suo lavoro coreografico.
· Estratti di “Sider” e la nuova creazione di Lachambre verranno presentati dai danzatori nell’ambito dell’11° Festival Internazionale di Danza Contemporanea.

Per una sola settimana, inoltre – dal 23 al 27 maggio –, il training dedicato alla consapevolezza del corpo (o somatic approach) organizzato per i danzatori di Biennale College – Danza si aprirà a partecipanti esterni: saranno selezionati 5 partecipanti che seguiranno 6 ore giornaliere con Nora Benian, esperta di Yin Yoga.

Progetto coreografi
Verranno selezionati 3 coreografi per elaborare 3 creazioni originali di circa 12 minuti che verranno presentate nel corso dell’11° Festival Internazionale di Danza Contemporanea.
·  I coreografi selezionati saranno residenti a Venezia dal 16 maggio all’1 luglio e dopo una prima fase propedeutica, dedicata all’analisi del metodo Forsythe, lavoreranno per 6 settimane consecutive con 7 danzatori professionisti di elevata esperienza selezionati per l’occasione.
·  La singolarità del progetto, che vede 3 nuovi coreografi al lavoro con danzatori professionisti esperti, prevede dunque una selezione specifica per i 7 danzatori, cui è richiesta una mentalità aperta, disponibilità alla sperimentazione e un approccio generoso al processo creativo, oltre alla comprovata professionalità di almeno cinque anni.
·  Nelle diverse fasi di ricerca, elaborazione, realizzazione delle 3 creazioni originali i coreografi selezionati si potranno confrontare con esperti – in drammaturgia, composizione, regia, etc. Sono professionisti scelti da Marie Chouinard per la loro eccellenza e per la molteplicità del loro percorso teorico-artistico: Elizabeth Waterhouse, grande danzatrice, educata alla scuola dell’American Ballet e per nove anni attiva con il Ballet Frankfurt/The Forsythe Company, ma anche teorica, laureata in fisica ad Harvard, frequenta attualmente un dottorato di ricerca a Berna sullo studio del movimento; Hildegard de Vuyst, dal 1994 dramaturg per le coreografie di Alain Platel e la sua compagnia les ballets C de la B e dal 2001 presso il Teatro Reale Fiammingo di Bruxelles; Chaterine Schaub Abkarian, attrice, regista, danzatrice, con particolare attenzione alla danza Kathakali, a lungo attiva con il Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine.

BANDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *