BMotion. Fra danza e teatro la chiusura dell’estate veneta

bmotion 2014Bmotion is coming. Il percorso annuale di Operaestate Festival Veneto di Bassano del Grappa dedicato alla danza e al teatro contemporaneo prenderà avvio domani, giovedì 21, per concludersi sabato 30 agosto.
Quest’anno il festival allarga le possibilità di coinvolgimento e partecipazione sia di artisti che di spettattori eterogenei, e lo fa prima di tutto attraverso la formazione.
Durante tutta la settimana di Bmotion Danza, infatti, si alterneranno workshop, dialoghi sull’approccio alla creazione e sul processo creativo, una Choreographic research week sulla drammaturgia guidata da Peggy Olislaegers (che coinvolgerà 14 coreografi di esperienze e provenienze diverse), mentre interpreti non vedenti seguiranno un percorso condotto da Alessandro Sciarroni, infine a piccoli danzatori dagli 8 ai 13 anni sarà dedicata una MiniBmotion.

Non sarà di meno Bmotion Teatro, con i suoi processi formativi e creativi originali: come l’indagine che Ilaria Dalle Donne condurrà sul “Tatuaggio” come gesto di moda, rito, segreto inciso sulla pelle “for ever”, o ancora il workshop “Corpo Morto” della coppia Timpano & Frosini sull’immaginario legato agli zombi e sul suo paradosso, a cui faranno seguito apparizioni e avvistamenti di “Walking Zombi “negli spazi urbani di Bassano.

Un altro modo di vivere e creare avvicinamenti con le due arti sarà infatti quello di invadere e utilizzare luoghi non convenzionali della città. Come il Museo Civico e lo stesso centro storico, che già qualche settimana fa ha fatto da cornice alle evanescenti improvvisazioni della Scapino Ballet Rotterdam.
Ora diventerà uno spazio performativo per Silvia Gribaudi, Chiara Frigo,Tommaso Monza: un “plen air” che permetterà uno sguardo diverso allo spettatore, che sarà l’unico protagonista della performance in esclusiva per il festival di Ivana Müller, ma che troverà anche uno spazio per approfondire le tematiche del contemporaneo in B.Audience, alla ricerca di uno spettatore ‘consapevole’, o potrà dire la sua sugli spettacoli nella Stanza di Carla del neoblog del festival abcdance.eu.

Se per Bmotion Danza sarà “guardare attraverso” il tema indagato dagli artisti ospiti, ricordiamo che ci sarà un focus sulla scena olandese con le presenze di Duda Paiva, NB Project, Katja Heitmann, HildeElbers & Lea Martini, Alexis Vassiliou, Arthur Rosenfeld & Liz King, Liat Waybort e Connor Schumacher.

Per Bmotion Teatro il tema sarà invece identità e appartenenza. Anche quest’anno troveranno come sempre spazio gli artisti veneti: oltre a quelli già citati, ci saranno per la danza Giorgia Nardin e Marco D’Agostin, Francesca Foscarini in coppia con Yasmeen Godder, mentre molto attesa è l’ultima produzione di Anagoor “Virgilio brucia”, che il 26 agosto aprirà la sezione teatro.
Presenti anche i vincitori del Premio scenario e del Premio Off 2013: i Fratelli dalla Via e Color Teatri, nuova realtà teatrale nata a Bassano dopo un percorso di formazione condotto da Barbara Riebolge e che oggi trova sostegno anche dall’Unione Europea.

Dopo la Biennale di Venezia agosto, per quel che riguarda il Veneto, si conclude così in pienezza, ma per gli amanti della danza ci saranno altri due interessanti appuntamenti a settembre, organizzati sempre da Operaestate: il Cycling Dance (domenica 7 settembre), inedito programma di danza disseminato lungo i 50 km della ciclopista tra Bassano e Borgo Valsugana che coinvolgerà 60 danzatori, e la creazione coreografica di Itamar Serussi “The disappearing show” (12 -14 settembre), ambientata ad ArteSella (Borgo Valsugana,TN), un museo tra i boschi talmente incantevole che vale la pena andarci anche solo per conoscerlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *