Il teatro è un giardino incantato dove non si muore mai.
Intorno alla drammaturgia di Franco Scaldati. A cura di Valentina Valentini

“Cultura orale, immaginazione e pensiero sensoriale disegnano lo spazio del teatro-mondo di Scaldati dove l’attore è anche scrittore, il segno scritto si trasforma in voce, il buio fa apparire i colori”.

Il volume, pubblicato da poco da Titivillus e curato da Valentina Valentini, intende proseguire la riflessione e l’esplorazione del teatro-mondo di un ancora poco conosciuto Franco Scaldati (drammaturgo, attore e regista siciliano, morto a Palermo nel 2013), e liberare la visione che lo stigmatizza come un universo inaccessibile ed incomprensibile.

Si tratta della prima raccolta di contributi che si accostano al mondo poetico di Scaldati (“ed è solo l’inizio di un percorso di attraversamento della sua vasta produzione”, specifica nella premessa la Valentini) da varie prospettive: quella teologica di Don Cosimo Scordato, con il quale lo scrittore condivise il suo lavoro all’Albergheria; testi che contribuiscono a inscrivere l’opera di questo autore insulare in un circuito di rapporti con la drammaturgia internazionale e nazionale: con Luigi Pirandello (Valeria Merola), con Pier Paolo Pasolini (Stefano Casi), con Peter Handke e Heiner Müller (Valentina Valentini).
Con i saggi di Stefania Rimini, Andrea Vecchia, Marco Palladini e Matteo Martelli si tracciano delle ipotesi di ricerca sulla centralità del sogno, su «il mistero creaturale delle figure femminili», sulle figure dell’ombra come doppio, liminalità fra reale e fantasmatico.
Un altro gruppo di contributi è dato dagli artisti/attori che hanno collaborato con Scaldati: Melino Imparato, che lo ha affiancato sin dagli esordi; Antonella di Salvo che ha condiviso un tragitto, la creazione del Laboratorio Femmine dell’Ombra; Marion D’Amburgo per la messinscena di un singolo spettacolo, “Pupa Regina, opere di fango”. Mentre nel saggio di Viviana Raciti, che apre il volume, si ha modo di verificare una sintetica “mappatura” dell’archivio privato delle opere dello scrittore.

Il teatro è un giardino incantato dove non si muore mai. Intorno alla drammaturgia di Franco Scaldati
Curatore: V. Valentini
Editore: Titivillus
Collana: Altre visioni
Anno edizione: 2019
Pagine: 216 p., Rilegato
EAN: 9788872184462
Acquista su IBS