Chiude a Torino lo spazio Reiss Arti Performative

Dopo 12 anni di attività lo spazio Reiss Arti Performative è costretto a chiudere i locali di via Reiss Romoli a Torino a causa dell’impossibilità (di Reiss e del Comune di Torino) di sostenere le spese per la messa a norma dei locali.

Lo spazio e le attività di Reiss si erano distinte principalmente per le residenze artistiche orientate all’arte performativa.
 
Fra gli artisti transitati da Reiss: Blusuolo, Senza Confini Di Pelle, Loss, Portage, Jeanmarievolontè, Ozoono, Paola Bianchi, Ambra Senatore, Alberto Grozio, Cristina Castrillo, Tecnologia Filosofica, Virgilio Sieni, ROberto Castello, Helen Cerina, Agenzia n-2, Teatro Primo Inganno, Scarlattine Teatro, Battello Ebbro, Sara Marasso, Daniele Gaglianone, Tardito-Rendina, Micron, Erika Di Crescenzo, Silvia ALfei e Maruska Ronchi, Luciana Arcuri, Michele Di Mauo, Fiorenzo Zancan, Chiara Bortoli, Il Gruppo Trame, Kanta Kochhar-Lindgren, Ilona Roth e Tanja Brandmayr, Regina Picker, Lerna Babikyan, Gianluigi Braggio, Mali Weil, Art Infected, Elisa Arteta, Claudio Borchia, Sonia Brunelli, Aline Nari e Davide Frangioni, Sara Simeoni.

Le attività riprenderanno in una nuova sede che verrà comunicata prossimamente.

Qui di seguito il filmato ‘Vista su E14’ che documenta alcuni momenti del progetto residenziale attuato nello spazio torinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *