Facciamo (auto)critica? 16 critici teatrali a confronto

Qual è il ruolo della critica teatrale oggi? Ha ancora senso? Com’è cambiato con l’avvento del web? E cosa dovrebbe interessare ad un critico teatrale di uno spettacolo?

Per non essere troppo autoreferenziali, siamo usciti dalla redazione di Klp (anche se un paio di loro per Krapp in passato hanno scritto) e abbiamo intervistato sedici colleghi, di diversa età e provenienza, e domandato la loro opinione su questi quesiti.
Oliviero Ponte di Pino, Claudia Cannella, Matteo Brighenti, Lorenzo Donati, Attilio Scarpellini, Miriam Guinea, Laura Bevione, Michele Di Donato, Giulio Baffi, Francesca Pierri, Graziano Graziani, Enrico Pastore, Alessandro Toppi, Sergio Lo Gatto, Renzo Francabandera ed Andrea Porcheddu hanno risposto a queste domande, da cui si evince un quadro ampio e variegato della funzione del critico teatrale nel mondo giornalistico di oggi, sempre in continuo cambiamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *