Forum Festival Teatro e Comunità 2008: apertura al Living Theatre

Forum Festival Teatro e Comunità
Forum Festival Teatro e Comunità

Forum Festival Teatro e Comunità

Vanta una storia ultratrentennale, legata ad un lavoro che si concretizza nella pratica laboratoriale orientata al sociale (da qui nasce, nel 1992, il CETT – Centro per il Teatro nelle Terapie) e nell’allestimento di produzioni rivolte a spazi non convenzionali, a cielo aperto. Il gruppo Teatro Nucleo, fondato in Argentina da Horacio Czertok, dal 1978 vive e lavora a Ferrara dove, da qualche anno a questa parte, gestisce il Teatro Julio Cortázar.

Proprio negli spazi di questo teatro “piazza coperta” (così amano definirlo gli operatori di Teatro Nucleo) sulle rive del Po, è in corso di svolgimento, per il secondo anno consecutivo, il Festival Teatro e Comunità che ha preso il via con un ospite d’eccezione: Cathy Marchand del Living Theatre.

La Marchand ha presentato ieri sera l’esito dello stage tenuto nei giorni scorsi attorno a Mysteries and Smaller Pieces, storico spettacolo dell’ensemble newyorkese diretto da Judith Malina e Julian Beck. Il Living è anche il protagonista della mostra fotografica di Marco Caselli Nirmal curata da Cristina Valenti del DAMS di Bologna.
L’evento ferrarese proseguirà oggi e domani con incontri, proiezioni e spettacoli marcatamente connotati da una pratica teatrale di impegno sociale. Questa sera andranno in scena le Donne del Gruppo Teatro Comunitario di Pontelagoscuro con Signora memoria – Un viaggio nella memoria femminile, mentre domani sarà la volta della Compagnia Gli Amici di Luca. Si riprenderà poi il 27 febbraio per un’altra tre giorni di teatro sociale e comunitario.

A partire da gennaio riprenderà l’intensa attività formativa proposta dal CETT con “L’attore Sciamano – Percorsi fra teatro e teatro nelle terapie”: sette percorsi tematici (emozione, conflitto, corpo, osservazione, voce, memoria), indirizzati agli operatori teatrali nel sociale, che proseguiranno fino al mese di settembre 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *