Giovani a teatro 08/09

 

Giovani a Teatro 2008/09

Con il progetto Giovani a teatro/Esperienze, il territorio veneziano si trasforma in un laboratorio culturale articolato e diffuso, ideato da Fondazione di Venezia in collaborazione con operatori, artisti e giovani, parte attiva del progetto. E’ proprio sulla partecipazione diretta che si fonda la sezione esperienziale di Giovani a Teatro, che oltre a intervenire con l’agevolazione sul biglietto d’ingresso, lavora concretamente sull’innovazione culturale e sociale.
Tra novembre e maggio, Esperienze-periferie propone ai giovani di misurarsi con i propri interessi e le proprie attitudini, per incontrare linguaggi e pratiche della creatività, scoprire il proprio talento e innescare processi di conoscenza e confronto. Con questa nuova edizione di Giovani a Teatro, Fondazione di Venezia rafforza il suo impegno nel progetto Esperienze e offre un contributo al Veneto che sarà.
Realizzato con i professionisti del territorio e da artisti nazionali e internazionali che esprimono il presente della scena teatrale, il progetto è rivolto ad adolescenti e giovani (11 – 29 anni) che risiedono o studiano nella provincia di Venezia ma anche agli insegnanti che desiderano andare a teatro con i propri studenti. Partendo proprio dalla prospettiva dei giovani, l’iniziativa incentiva la fruizione e l’educazione dentro e attraverso il teatro.
A TEATRO CON 2,50 EURO
Fino a giugno 2009 sono disponibili 5.000 posti con un biglietto d’ingresso di 2,50 euro. Selezionati tra le proposte dei teatri che aderiscono al progetto, più di 220 appuntamenti compongono una stagione corale che riunisce diverse città e luoghi di frequentazione, scandita dal teatro e dalla danza, dalla musica e dall’opera lirica. Il cartellone diffuso si sviluppa tra la Città di Venezia e i Comuni di Chioggia, Dolo, Fiesso d’Artico, Fossò, Salzano, Vigonovo, Mirano, Cavarzere, Mira, Scorzè, Jesolo, San Stino di Livenza, Mestre, Marghera, da quest’anno anche Noventa di Piave, Pianiga e Portogruaro. Con la card gratuita si aderisce, con il numero verde 800.831.606 si prenotano gli spettacoli, nel sito www.giovaniateatro.it sono disponibili tutte le informazioni.
ESPERIENZE – PERIFERIE
Periferie è il filo rosso lanciato quest’anno dal progetto Esperienze. La periferia, infatti, è spazio fisico e immaginario da dove spesso provengono fermenti e si propagano impulsi verso reali processi di cambiamento. Esperienze-periferie si realizza in un articolato programma dedicato al teatro della contemporaneità, tra laboratori, incontri, seminari e spettacoli, percorsi di visione, danza, scrittura e analisi critica. Non punta all’evento-vetrina, ma propone l’incontro diretto con gli artisti e il coinvolgimento attivo che porta i ragazzi dentro l’arte del teatro, tra le righe di un copione, sulle tavole del palcoscenico o in un testo di analisi critica.

Esperienze al Fondamenta Nuove 08/09
Periferie Artistiche è il titolo del programma proposto al Teatro Fondamenta Nuove di Venezia, tre percorsi di tecniche artistiche attivati in esclusiva per Giovani a Teatro tra novembre e gennaio con alcune tra le “scene” sperimentali del panorama teatrale contemporaneo. Il Gruppo Nanou da sempre focalizzato su un’emozionante ricerca sul corpo, le spiazzanti traiettorie dello stare in scena del Teatrino Clandestino e una delle compagnie più stimolanti del momento, Babilonia Teatri, disegnano un affascinante percorso formativo attraverso la sperimentazione dei linguaggi. Per gli iscritti a Giovani a Teatro tutti gli appuntamenti sono gratuiti.

Abbiate Giudizio!
In Esperienze-periferie uno spazio privilegiato è dedicato allo scrivere per il teatro. Valeria Ottolenghi, Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Critici Teatrali, guida la seconda edizione di Abbiate Giudizio! in compagnia di studiosi ed esponenti della critica come Andrea Porcheddu, Luca Scarlini, Magda Poli, Oliviero Ponte di Pino, Andrea Nanni, Carmelo Alberti e Enrico Marcotti. Alla recensione e redazione di un vero e proprio articolo si arriva in 10 incontri teorico-pratici, un importante programma con gli artisti e le visioni di spettacoli straordinari tra cui La Pelle di Marco Baliani, La Festa di Scimone e Sframeli, Questo Buio Feroce di Pippo Delbono, suddivisi tra il Teatro Aurora di Marghera, il Toniolo di Mestre e la Fondazione di Venezia.

Parole in forma scenica
Dentro Parole in forma scenica è raccolto il percorso di creazione di un testo drammaturgico. Straordinari stimoli per approdare alla stesura di un copione e alla mise en espace finale sono il magmatico universo delle periferie raccontate da Antonio Tarantino, unico tra i drammaturghi italiani ad aver ricevuto due volte il Premio Riccione per il Teatro, e dall’incontro con Juan Mayorga, tra i giovani autori più rappresentativi della nuova scena spagnola, protagonista il 12 dicembre di un incontro esclusivo per Giovani a Teatro. Al corso condotto da Leonardo Mello e articolato in 12 incontri di scrittura, possono già iscriversi gratuitamente i ragazzi fino a 19 anni.

Vivere ai margini
L’intenso programma Esperienze diffuso tra città e provincia accoglie nel 2009 Vivere ai margini, incontri al centro del teatro, laboratorio teatrale ideato da Ketty Grunchi. Il percorso parte dal libro di Cristiano Cavina Alla grande e dall’idea che in periferia si sta a guardare a sognare. Proposto al Teatro Villa dei Leoni di Mira, il laboratorio diventa uno spazio di sperimentazione dove gli attori invitano i ragazzi a salire attivamente sul palco, tra analisi drammaturgiche e provocazioni per scritture sceniche, prove aperte interattive e studio dei personaggi.

Scrivere Teatro
Cosa vuol dire scrivere per il teatro? In che cosa consiste la differenza tra un testo drammatico e un componimento lirico, o un romanzo, o un trattato filosofico? Queste domande sono alla base del nuovo laboratorio di scrittura drammaturgica Scrivere teatro condotto da Leonardo Mello. Proposto agli insegnanti delle scuole elementari e medie inferiori, il corso si propone di mostrare le specificità della scrittura teatrale.

Magari anch’io
La danza hip hop di Enzo Celli e del Gruppo Botega propone in febbraio, a Dolo, la seconda edizione del laboratorio coreografico Magari anch’io in cui la danza di strada è un mezzo per dare voce all’adolescenza. Organizzato in collaborazione con il settore danza di Arteven, è un percorso di movimento creativo che accompagna i ragazzi dalla “strada” verso il teatro e l’esperienza teatrale. Esito finale, una coreografia che sarà presentata nell’ambito della programmazione di danza provinciale e della Rete XL Giovane Danza d’Autore Veneto.

Capire il Teatro o l’arte dello spettatore
Nelle scuole ritornano le lezioni spettacolo a cura di Gianni De Luigi e dell’ICAI (Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale) per Capire il Teatro o l’arte dello spettatore, educare lo spettatore, bambino e adolescente, alla visione attiva di un evento scenico.

Odissea. Il Teatro di César Brie
E’ grandissima l’attesa per il ritorno del maestro argentino César Brie e il suo Teatro de los Andes, coinvolti in un progetto composito e originale, tra marzo e maggio, che prende spunto dal suo ultimo lavoro, Odissea. Al mitico viaggio omerico si affianca la ricerca artistica che va ad indagare chi sono gli Ulisse di oggi. In un contesto di azioni, incontri, spettacoli e laboratori, Odissea. Il teatro di César Brie è un insieme di occasioni straordinarie per conoscere il lavoro e partecipare al grande sapere del maestro argentino.

INFORMAZIONE COSTANTE E CAPILLARE
Con la card gratuita si aderisce, con il numero verde 800.831.606 si prenotano gli spettacoli. Nove punti di distribuzione distribuiti nel territorio Veneziano forniscono le Card per partecipare ad Esperienze e per andare a Teatro con un biglietto d’ingresso di soli 2.50 euro. Il sito www.giovaniateatro.it è aggiornato in tempo reale e il nuovo link www.esperienze-giovaniateatro.it propone approfondimenti sulla sezione creativa, mentre la newsletter dedicata informa gli utenti sull’intero programma.

A Teatro con 2.50 euro – tel. 041 4177281 – info@giovaniateatro.it
Esperienze-periferie – tel. 041 2201251 – esperienze@giovaniateatro.it
Prenotazione n. verde gratuito 800.831.606 – lunedì/venerdì ore 10-18