Incontri teatrali 2009: i nuovi linguaggi d’Europa si danno appuntamento in Svizzera

National Theatre of Kosova
National Theatre of Kosova

National Theatre of Kosova

Un fine settimana di Incontri Teatrali a Lugano. Parte infatti domani l’appuntamento con la maratona di teatro e nuovi linguaggi, quest’anno giunta alla 5^ edizione, rivolta a organizzatori e programmatori teatrali ma in realtà aperta a tutto il pubblico. Con una particolare vocazione al dialogo e all’incontro con l’Italia, visto che si svolge nella Svizzera Italiana. Una sorta di altro tassello di quel mosaico sul teatro che la Confederazione Elvetica propone da qualche anno, partendo dagli appuntamenti di Lugano per chiudersi a fine estate con La Bâtie a Ginevra.
E come La Bâtie, anche Incontri Teatrali è nato come rassegna di spettacoli di compagnie del territorio, per poi trovare la forza di aprirsi alla scena svizzera e internazionale.
Diretto dall’omonima associazione, il festival è diventato un vero e proprio crocevia, al quale convergono linguaggi e stili differenti. Questa edizione, poi, pone un’attenzione particolare all’innovazione e alla sperimentazione, con 16 spettacoli in programma da domani a lunedì, divisi in tre sezioni: teatro adulti, teatro di ricerca/performance, teatro per le nuove generazioni.

Basti pensare che al bando di selezione, quest’anno, si sono iscritte 275 compagnie svizzere ed estere, 70 programmatori e addetti ai lavori di tutta Europa, per quattro giornate che vedranno coinvolte tutte le sale teatrali di Lugano. Ma ci saranno due appuntamenti anche a Chiasso, che ospiterà quattro spettacoli di cui uno all’aperto nella piazza del Municipio.
Nella due giorni (17 e 18 aprile) dedicata al teatro adulti, al teatro contemporaneo e alla performance saranno ospiti alcune tra le produzioni più interessanti del teatro italiano e svizzero, come i ticinesi del Teatro della Memoria Attiva, l’istallazione a stanze di Trickster Teatro con una rilettura originale della fiaba di Andersen Hansel e Gretel, la performance della Cie Prototype Status, compagnia svizzera che ha tra i suoi interpreti anche Maude Liardon, i ticinesi di Teatro del Chiodo di Lorenzo Manetti e La Corte Ospitale/Myself, compagnia italiana con uno spettacolo scritto e diretto da Francesco Suriano.
E ancora i Sineglossa e gli svizzeri Tabea Martin&Matthias Mooij, il regista kosovaro Bekim Lumi con il National Theatre of Kosova.

Nei secondi due giorni (19 e 20 aprile) andranno invece in scena le produzioni teatrali dedicate al teatro ragazzi, all’insegna del tout public: Principio Attivo Teatro finalista quest’anno al Premio Scenario Infanzia, la belga Compagnie Irene K., lo studio del nuovo lavoro di Scarlattine Teatro/Luna e Gnac/Michele Cremaschi, lo straordinario Don Chisciotte all’aperto di Ca’ Luogo d’Arte, nella cornice di piazza Municipio a Chiasso (gratuito), la compagnia svizzera Theater Eiger Mönch & Jungfrau, l’italiano Teatrificio Esse, Teatro Persona e, per finire, lo svizzero Théâtre Johana.


Una bella vetrina per il teatro svizzero, che negli ultimi anni è cresciuto moltissimo cercando legami e relazioni con tutte le nazioni circostanti, ma anche per le nuove generazioni, che trovano spettacoli adatti a trasmettere l’emozione del teatro, prefigurando davvero nuovi teatri possibili.

Il Municipio di Lugano, che sostiene la manifestazione sin dalla sua prima edizione, e l’ufficio Cultura del Comune di Chiasso, insieme a tutte le altre fondazioni che sostengono l’iniziativa, hanno ancora una volta lanciato una sfida interessante, sostenendo il teatro e la cultura in un momento sicuramente non facile. La speranza è che tutto possa non solo continuare ma ricevere nuova linfa, per fare del linguaggio teatrale un ponte incrollabile che aiuti ad incontrarsi. Sempre.
Klp ci sarà, e nelle prossime settimane vi proporrà i migliori contributi, immagini degli spettacoli e interviste ai protagonisti, in uno speciale il cui obiettivo sarà restituire in qualche modo il sapore più vero dell’evento svizzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *