Ingmar Bergman: a un anno dalla scomparsa volumi inediti ne ripercorrono vita e carriera

Ingmar Bergman

Ingmar Bergman (photo: AB Svensk Filmindustri)

«Io vivo continuamente nella mia infanzia: giro negli appartamenti nella penombra, passeggio per le vie silenziose di Uppsala, e mi fermo davanti alla Sommarhuset ad ascoltare l’enorme betulla a due tronchi, mi sposto con la velocità a secondi, e abito sempre nel mio sogno: di tanto in tanto, faccio una piccola visita alla realtà»
(Ingmar Bergman, La lanterna magica. Autobiografia, 1987)

La morte, quasi un anno fa (era il 30 luglio 2007), di Ingmar Bergman ha portato l’editoria italiana a proporre nel corso del 2008 una serie di volumi (alcuni inediti e altri in seconda edizione) che ripercorrono tappe di vita e percorsi artistici dello scrittore, regista e sceneggiatore svedese, la cui identità professionale rimane scissa tra cinema e teatro.

Vi proponiamo, di seguito, le novità più fresche di stampa.

Il giorno finisce prestoIl giorno finisce presto
Bergman Ingmar
2008
102 pp.
Iperborea
€ 11

Finora inedito in Italia, è il dramma in tre atti rappresentato allo Stadsteater di Göteborg nel 1947. Nel pomeriggio che precede la festa di mezz’estate, la pittrice Jenny riceve la visita di una misteriosa signora che le dice che l’indomani passerà a prendere la sua anima. Con lei, porterà via altre quattro o cinque persone. Triste presagio o pura follia? Cosa succederà ventiquattr’ore dopo? Dramma giovanile del maestro, racchiude in nuce temi e personaggi che hanno caratterizzato i film soprattutto nel periodo compreso tra la fine degli anni ’50 e i primi anni ’60, primo tra tutti “Il settimo sigillo”.  

Internet Bookshop

Tre diariTre diari
Bergman Ingmar e Rosen Maria von
2008
264 pp.
Iperborea
€ 15,50

Ultimo libro scritto da Ingmar Bergman, è un diario sulla malattia dell’amatissima prima moglie Ingrid von Rosen, in cui alla sua voce si alternano quelle di quest’ultima e della figlia Maria. Un inedito testamento spirituale del regista che permette di esplorare una parte nuova della sua vita, che accosta alla passione sempre presente nei confronti del teatro il lato più compassionevole dell’amore e degli affetti.
 

Internet Bookshop

Conversazione con Ingmar BergmanConversazione con Ingmar Bergman
Assayas Olivier e Björkman Stig
2008 (II ed.)
100 pp., ill.
Lindau
€ 13

“Quando si è artisti, quando si creano film, è molto importante non essere logici. Bisogna essere incoerenti. Se si è logici, la bellezza ti sfugge, scompare dalle tue opere. Dal punto di vista delle emozioni, bisogna essere illogici, è proibito non esserlo. Ma se si ha fiducia nelle proprie emozioni, allora si può essere del tutto incoerenti. Non fa nulla. Perché si ha il potere di cogliere le conseguenze delle emozioni che hai suscitato. Per sempre.” (Ingmar Bergman)

Internet Bookshop

 
Il posto delle fragoleIngmar Bergman. Il posto delle fragole
Scandola Alberto
2008
219 pp., ill.
Lindau
€ 17,50

L’anziano luminare della medicina Isak Borg si reca insieme alla nuora a ritirare un prestigioso premio accademico: il viaggio è l’occasione per un ripensamento della sua esistenza e per un pellegrinaggio a tappe nei luoghi veri e immaginari dei suoi fallimenti. Se la giovinezza è il superamento della “linea d’ombra” conradiana, la vecchiaia è l’arrivo al “posto delle fragole”. (“Il Mereghetti 2005”)

Internet Bookshop
 
Il libro che affioraIl libro che affiora. Suggestioni dal cinema di Ingmar Bergman
Corsani Alberto
2008
152 pp.
Seb27
€ 12,50

Nel corso della lunga carriera cinematografica di Ingmar Bergman, una serie di film ha affrontato direttamente le tematiche religiose, esprimendo ansie e inquietudini della cultura del tempo; ma anche in altre opere, che pure non sembrano altrettanto rivolte al trascendente né alla metafisica, si percepisce nel linguaggio e nelle messe in scena allestite dal maestro svedese un retroterra che rimanda alla sua formazione protestante e alla cultura biblica. Procedendo per coppie di film il percorso qui elaborato cerca di far emergere queste tracce, allo scopo di fornire un quadro interpretativo, certo non univoco né tantomeno esaustivo, ma utile per leggere celebri film secondo una prospettiva singolare.

Internet Bookshop

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *