Noi, Ubu under 35. Serena Balivo e Claudia Marsicano face à face

Dopo l’intervista doppia che avevamo realizzato con Arianna Scommegna e Federica Fracassi, questa volta mettiamo in relazione tra loro due interpreti recenti vincitrici del Premio Ubu 2017 under 35: Serena Balivo e Claudia Marsicano.

Serena Balivo, interprete profondamente legata alla Piccola Compagnia Dammacco, che ha fondato nel 2009 con il regista pugliese Mariano Dammacco, ha interpretato tra gli altri “L’ultima notte di Antonio” (2012), “Assedio” (2010), “Videotestamento” (2010), “Il canto della terra cieca” (2009), “Dietro le quinte” (2008), “La strada che non andava in nessun posto” (2008), mentre del 2014 è “L’inferno e la fanciulla” da lei scritto, diretto e interpretato.
Con il recente “Esilio”, attraverso l’interpretazione magistrale di un personaggio maschile del tutto particolare, si è fatta conoscere al grande pubblico e alla critica.

Claudia Marsicano si è mossa invece su più fronti, sia attraverso la sua compagnia Frigoproduzioni, che ha fondato con Francesco Alberici e Daniele Turconi, facendosi notare con due spettacoli “SocialMente” (2014) e “Tropicana” (2017), sia con la compagnia Leviedelfool di Simone Perinelli, con cui ha realizzato “Heretico” del 2017 e il precedente “Made in China” (2015). Ma si è dimostrata anche sensibile performer in “R.OSA” di Silvia Gribaudi (in nomination per il Last seen 2017), in cui si esibisce con la sua particolarissima fisicità e ironia.


Cerchiamo oggi, attraverso un’intervista doppia, di conoscere più profondamente queste due giovani, ormai certezze del teatro italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *