La dolce vita di Irma

Irma - Pina di Gennaro
Irma - Pina di Gennaro

I giovani protagonisti di ‘Irma’

Pina Di Gennaro, menzione speciale per lo spettacolo “Voci di Donne” alla IV edizione del festival “Fuori Luogo” di Napoli, ha voluto scommettere su un gruppo di ragazzi mettendo in scena, con l’aiuto registico di Mario Autore, Tiziana Mastropasqua e Alessandro Paschitto, una commedia divertente e frizzante liberamente tratta da “Irma la dolce” di Billy Wilder.

Ci vuole coraggio nel proporre uno spettacolo “adulto” recitato da soli adolescenti come quello che il collettivo diretto dalla Di Gennaro sta portando in scena in questi giorni al Teatro Spazio Libero di Napoli diretto da Vittorio Lucariello, uno dei pochi luoghi napoletani in cui ancora si fa teatro off e, per fortuna, alcune volte il rischio fa portare a casa risultati importanti.

“Irma” racconta la storia di Nestor Patou, giovane e diligente poliziotto parigino che, assegnato al distretto di Les Halles, cercherà di porre fine alla prostituzione nella zona. Ma il capo della polizia non la pensa come lui e Patou verrà destituito dall’incarico. Intanto Nestore, ormai ex poliziotto, s’innamora della prostituta Irma, che non vuole smettere di prostituirsi per vivere in maniera agiata. Nestore, non contento di questa decisione, deciderà di adottare uno stratagemma per limitare l’attività professionale della sua amata.

La commedia viene messa in scena sfruttando un’ambientazione minimale e funzionale, gli attori adattano il proprio stile al registro surreale dettato dalla drammaturgia e riescono a superare le diverse difficoltà, cavandosela sempre egregiamente. Tutte le ragazze finiscono per ricoprire, in scena, il ruolo di Irma, proprio a voler rimarcare il tema dello sdoppiamento, leit motiv dell’intera commedia frutto di un anno di intenso lavoro di gruppo.
L’idea di scegliere un classico del cinema parte proprio dai ragazzi e, in particolar modo, da Alessandro Paschitto, nel ruolo di Nestore, e dal bravissimo Mario Autore, nel ruolo di Moustache, che hanno invitato la giovane regista napoletana a seguirli in quest’esperienza.
Evidente è l’intento pedagogico di “Irma”, intento fondamentale perché il teatro, soprattutto quello d’avanguardia, smetta d’essere un non-luogo oscuro destinato ai pochi eletti ma diventi invece occasione di confronto, concentrazione di sentimenti, storie vissute e paradossi, dando la possibilità a nuove voci di mettersi in discussione davanti ad un pubblico.
Pina Di Gennaro e Tiziana Mastropasqua hanno voluto scommettere su un volenteroso gruppo d’attori mettendosi da parte e lasciando a ragazzi poco più che adolescenti il meritato applauso finale.

IRMA
spettacolo teatrale liberamente ispirato a “Irma la dolce” di Billy Wilder
regia: Mario Autore, Pina Di Gennaro, Tiziana Mastropasqua, Alessandro Paschitto
interpreti: Mario Autore, Alessandro Paschitto, Giulia Arpenti, Rosamaria Ceglia, Giorgio De Clemente, Claudia Della Corte,Marta De Vescovi, Antonio D’Onofrio, Roberta Faraco, Nicola Guida,Carolina Matera, Giulia Menna
durata: 1h 15′
applausi del pubblico: 2′ 18”

Visto a Napoli, Teatro Spazio Libero, l’8 gennaio 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *