Angels in America. L’Aids nel dramma di Kushner firmato da Teatridithalia

angels-in-america

Umberto Petranca e Edoardo Ribatto in Angels in America

Il mega dramma in tre atti di Tony Kushner alterna divertimento a tragedia rendendo bene l’immagine degli States del periodo e facendo della “neonata” piaga dell’Aids la vera protagonista della vicenda.
La regia, volutamente cinematografica (perfino un po’ troppo), si fa perdonare dalla indiscussa bravura degli attori. Un applauso particolare al navigato Elio De Capitani e al più giovane Edoardo Ribatto.
Qualche taglio avrebbe forse giovato ad una messa in scena che, comunque, si contraddistingue per il buon ritmo, soprattutto nella prima parte. La scenografia accattivante ed eclettica chiude il cerchio di uno spettacolo curato anche nei dettagli.

Ora l’attesa per la seconda parte dello spettacolo, Perestroika, che dovrebbe debuttare nella stagione 2008/2009.


ANGELS IN AMERICAFantasia gay su temi nazionali
Prima parte: Si avvicina il millennio
di Tony Kushner
traduzione Mario Cervio Gualersi (edita da Ubulibri)
regia Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
Elio De Capitani – Roy M. Cohn/Prior 2, fantasma
Elena Russo Arman – Harper Amaty Pitt, moglie di Joe/Martin Heller
Ida Marinelli – Hannah Porter Pitt, madre di Joe/Rabbino Isidor Chemelwitz/Henry, medico di Roy
Cristina Crippa – Emily/Ella Chapter/la donna del South Bronx/Ethel Rosenberg
Cristian Maria Giammarini – Joseph Porter Pitt/Prior 1, fantasma/l’Eschimese
Edoardo Ribatto – Prior Walter, il compagno di Louis/l’uomo nel parco
Fabrizio Matteini – Belize, ex amante di Prior/Mr Bugia
Umberto Petranca – Luis Ironson
scene di Carlo Sala
costumi Ferdinando Bruni
video Francesco Frongia
luci Nando Frigerio
suono Giuseppe Marzoli
produzione TEATRIDITHALIA/Emilia Romagna Teatro Fondazione
Premio ANCT (Associazione Critici di Teatro) 2007

Visto a Moncalieri (TO), Fonderie Teatrali Limone, il 23 novembre 2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *