Liberi Amori Possibili cercasi

 

 

Tutte le indicazioni su come partecipare alla rassegna di teatro omosessuale

arrivata alla sua quinta edizione

E’ iniziata in questi giorni, e continuerà per tutto il mese di dicembre, la raccolta delle proposte di spettacoli, per la composizione della rassegna.

Anche quest’anno Il Teatro di via Savona a Milano ospiterà la rassegna dal 2 all’12 maggio 2011, per il quinto anno consecutivo.

 

Per essere selezionati è fondamentale che lo spettacolo e la compagnia siano a carattere professionale e non amatoriale, e che lo stesso abbia già una produzione. E’ necessario, inoltre, che gli argomenti proposti affrontino specificatamente tematiche GLBT (Gay Lisbiche Bisex Trans) o che risultino di interesse per la comunità omosessuale.

 

Dopo il primo anno di sperimentazione, il secondo anno ha visto la rassegna decollare con un ottimo incremento di pubblico, e il successo è stato confermato anche nella ultime due stagioni, divenendo così un appuntamento annuale.

 

IL PROGETTO

 

Quale modo migliore dell’arte, e di tutto ciò che concerne lo spettacolo dal vivo, per parlare di omosessualità senza tabù e aprirsi a nuove prospettive, lasciando da parte pregiudizi e paure?

Un progetto che nasce da un desiderio civile e culturale di presentare i diversi aspetti dell’omosessualità, considerando la piéce teatrale come immediato spunto di riflessione. Un approccio inconsueto, ma quanto mai vivace e stimolante, a testi e situazioni che prendono in esame le tensioni, i risvolti affettivi e la condizione omosessuale alla luce dei più recenti modelli scenico-letterari.

Un’iniziativa che vuole essere una risposta concreta alla necessità di dare voce anche alle minoranze sociali, con tutta la forza culturale che il teatro è in grado di offrire.

 

Perché le barriere, i pregiudizi, i distinguo e i moralismi ideologico-religiosi lascino spazio al dialogo, alla comprensione, a una serena e cosciente unica appartenenza, magari attraverso un’inquietudine, un’intuizione teatrale.

 

CONTATTI

 

inviare via mail scheda di presentazione dello spettacolo, note di regia, foto e rassegna stampa al seguente indirizzo: liberiamori@teatripossibili.org con la specifica in oggetto materiale V ediz. Rass.Omo.

 

Per gli spettacoli che passeranno la prima fase di selezione verrà richiesto, solo dopo, il materiale video.

 

Per ogni chiarimento contattare il referente del progetto Francesco Di Rienzo.