Lupinelli/Morganti: trangugiando le parole di Schwab. La photogallery

Elisa Pol in Canelupo Nudo
Elisa Pol in Canelupo Nudo

Elisa Pol in Canelupo Nudo (photo: Guido Mencari)

“La sporcizia dell’indicibile tornerà urlando per scardinar certezze, carriere e vite tranquille. Il teatro vive!”.

L’ha presentato ad Armunia in prima nazionale “Canelupo Nudo”, nel primo fine settimana del festival Inequilibrio, il 25 e 26 giugno.
Ora Maurizio Lupinelli e compagni sono già arrivati a Milano, per risalire stasera e domani sul palco di Olinda nell’ambito della rassegna Da Vicino Nessuno è Normale.

Terzo capitolo del lavoro su Werner Schwab, che vede in scena per l’appunto Lupinelli insieme ad Elisa Pol, questa volta diretti da Claudio Morganti.
La drammaturgia è di Rita Frongia, un omaggio a “La mia bocca di cane” di Schwab, opera inedita in Italia e tradotta da Sonia Antinori.

Lo spettacolo, asciutto e poetico, intenso e diretto, è una ricerca teatrale che continua per la propria strada spogliata di mode e tendenze, scavando ostinatamente e senza sosta.

Dopo Milano lo spettacolo sarà a San Sepolcro (Arezzo) ospite il 21 luglio del Kilowat Festival.
Per quanto riguarda Klp, di “Canelupo Nudo” vi parleremo meglio la prossima settimana; oggi vi lasciamo a questa anteprima fotografica realizzata a Rosignano da Guido Mencari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *