Krapp's Last Post | Teatro tra le nuvole

Tuesday
Oct 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Partnership Novo Critico Novo Critico 2010. Ambra Senatore: frammenti ironici della nostra umanità

Novo Critico 2010. Ambra Senatore: frammenti ironici della nostra umanità

E-mail
Matteo Ceccarelli e Ambra Senatore Dopo il “reality senza show” di Daria Deflorian, Novo Critico torna a Kataklisma per dedicarsi alla danza. Ambra Senatore presenta con Caterina Basso un estratto dal divertentissimo “Passo”, in cui due figure gemelle raccontano lo spazio, perennemente in bilico tra vero e falso, tra errore voluto e imperfezione della visione, alla ricerca di un’ironia puntuale e una presenza estremamente personale.
Un “presenza ironica”, dunque, per azzardare una crasi, concetto dal quale prende vita il dibattito, guidato dal giovane ma già affermato critico Rodolfo Sacchettini. Nell’intervista avevamo messo in discussione il ruolo della critica in generale, per proiettarlo poi sulla danza come forma che spesso si inserisce, di traverso, a creare uno spazio teatrale altro tra performance e ragionamento.
Il lavoro di Ambra Senatore è la prova di questo inquadramento: un’ironia che è linguaggio complesso, che usa un’immagine per suggerirne un’altra e che richiama alla memoria un immaginario reale, familiare, perfettamente sintetizzato nel movimento scenico soprattutto quando ne si rappresenta la distorsione. “Passo” vede Ambra alle prese con il tema del doppio, dell’errore, ma soprattutto dell’omologazione. A chi le domanda se questa “giocosità” porti con sé anche un ragionamento, lei risponde che il suo obiettivo è “presentare un’umanità”. E allora tutto torna, ché ciascuno degli spettatori ha ritrovato nei momenti di spettacolo esperienze personali alle prese con l’assurdità della vita quotidiana, condensata – tramite il movimento del corpo ma anche e soprattutto la vivacità dello sguardo – in una sorta di viraggio grottesco e surreale, tra arti finti che cadono in terra e quel distacco nella rappresentazione, che è leggerezza, sì, ma di grado estremamente sottile. 

Novo Critico 2010. Nono appuntamento, 12 novembre. Ambra Senatore incontra Rodolfo Sacchettini

Intervista ad Ambra Senatore e Rodolfo Sacchettini

Hits: 2477

Commenti (0)


Leggi i commenti Nuovo commento

busy
 

Post correlati

Last Seen

 

L’è el dì di Mort, alegher!: la Grande Guerra eccentrica di Balbi e Salaroli

L’impostazione satirica del tema parte dalla scelta di due attori, Marco Balbi e Alarico...

 

Le amanti di Teatrino Giullare debuttano a Vie

In tutti i lavori Teatrino Giullare ha infatti cercato di dare il senso della presenza del...

 

La Dolce Vita di Virgilio Sieni, che cade e risorge

Ogni atto è cadenzato da un titolo introduttivo (Annuncio, Crocifissione, Deposizione, Se...

 

Alcesti: il dramma intimistico di Civica nel 'qui e ora' di vita, morte e teatro

La riflessione appare paradossalmente tanto più attuale se si pensa che gli antichi non a...

 

Vader. Lo sguardo di Peeping Tom affronta la senilità

“Vader” è il primo tassello di una trilogia sulla famiglia intrapreso da Peeping Tom,...

 

Con Morganti il mondo intero e le sue tenebre in un teatro di provincia

La cripta dove Bucci e Morganti accolgono i 20 spettatori, lievemente illuminata, pare il ...

Facebook Twitter Google Bookmarks RSS Feed 

Video

 

Creare sogni di libertà. I 50 anni dell'Odin Teatret, dal Salento a Milano

 

Michele Losi: future prospettive su Esperidi e Brianza

 

Sharon Fridman: le verità del corpo per riscoprire le nostre radici. Videointervista

Le une e le altre, estranee, hanno condiviso uno spazio, un tempo e un luogo, sia geografi...

 

Pergine Spettacolo Aperto, un quarantenne contemporaneo

 

Emma Dante: il teatro e la morte. Intervista

 

A Torino la Cavallerizza è tornata Reale

Ne abbiamo parlato con Maria Edgarda, portavoce per noi di Cavallerizza 14:45, assemblea ...