Perlascena alza il PIL del 50%

Perlascena n. 5

Perlascena n. 5

Il PIL è ormai un’ossessione per tutti quanti, con le proiezioni sempre in eccesso e i dati che lo ricalcolano al ribasso, sui giornali, nei telegiornali, la sera (ma ormai nell’arco di tutta la giornata) nei talk show, e a nulla serve ricordare ogni tanto il discorso di un certo Robert (Bob) Kennedy su cosa il PIL veramente misuri e quanto invece “ignori tutto ciò che rende veramente degna la vita di essere vissuta”. Ebbene, questa ossessione, è giusto ammetterlo, ce l’abbiamo anche noi di perlascena, noi della redazione, perché il PIL per noi ha un significato fondamentale: Persone Immolate alla Lettura.

La redazione di perlascena è stata formata dalla sua nascita ad oggi da due persone: Laura Bucciarelli e Giacomo Quinti, gli stessi che hanno firmato in passato gli articoli di presentazione di ogni nuovo numero su Krapp’s Last Post, gli stessi che hanno deciso cosa pubblicare e cosa no tra tutti i testi che ci sono stati inviati (ad oggi 385, e speriamo siano sempre di più), ma soprattutto gli stessi che quei testi se li sono letti “immolandosi” (con un piacere estremo, che sia chiaro, il tono di questo articolo è intenzionalmente ironico) talvolta su una poltrona, altre volte su una sedia meno comoda, più spesso la sera a letto con il cuscino dietro alle spalle.

E se prima eravamo in due e oggi siamo in tre il conto è presto fatto: abbiamo incrementato il PIL del 50%. E’ quindi con estremo piacere che ci troviamo ad annunciare l’arrivo di Fabio Massimo Franceschelli (drammaturgo, regista, critico, saggista) all’interno della nostra redazione. Già da questo numero infatti è stato possibile iniziare una sorta di “rotazione” tra le persone in redazione alla lettura e alla selezione dei testi, è infatti di Fabio e di Laura la selezione dei testi presentati nel numero 5 di ottobre (uscito con qualche settimana di ritardo come spesso accade). Un numero ricco, forse in preda a questa mania di “crescita” ancora più ricco del precedente: 88 pagine per presentare 9 nuovi testi ai nostri lettori, testi di varia lunghezza come al solito.

E visto che parliamo di numeri e di formule ricordiamo con piacere (anche in virtù delle possibilità offerte dalla nostra iniziativa on-stage, ovvero scambio tra visibilità sui canali di perlascena e messa in scena e/o lettura e/o mise en espace di uno o più testi pubblicati sulla rivista) quanto ad oggi perlascena propone ai lettori con i suoi sei numeri, dal numero zero al numero cinque: 47 testi x 43 autori = 342 pagine di nuova drammaturgia, tutte scaricabili gratuitamente dal nostro sito. 

In breve…

Continuano le collaborazioni: confermiamo infatti il coinvolgimento di perlascena nelle fasi di selezione dei monologhi per Uno – Festival di monologhi giunto alla sua quarta edizione.

Prossima uscita prevista: marzo 2014, invitiamo tutti gli autori ad inviare i loro testi in redazione.

Nelle prossime settimane un nuovo sito, lasceremo con dispiacere quello esistente (bello, elegante ma poco funzionale) per un altro layout e maggiori contenuti da fruire on line. 

Ricordiamo in chiusura che chi vuole abbonarsi deve iscriversi sul nostro sito alla pagina: www.perlascena.it/abbonamento-numeri-gratis/.
Chi invece desidera proporci i propri testi, deve iscriversi come autore su www.perlascena.it/scrivere-su-perlascena-it e seguire le indicazioni. Ogni autore è automaticamente abbonato.

Leggi l’estratto della rivista con il testo integrale scelto da Klp per questo numero: “Questione di centesimi” di Pasquale Faraco 

Tutti i testi selezionati da Klp
– Non sono schizzinoso di Daniele Falleri
– Doris every day di Laura Bucciarelli 
– I passi sul ghiaccio di Daniela Ariano
– Ashes of hell, un fottuto requiem per Mahagonny di Ilinx Officine Artistiche
– Migra di Angela Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *