Piazza Fontana, una storia d’amore. Paolo Trotti fra adulterio e memoria

Piazza Fontana, una storia d'amore (piazzafontana09.it)
Piazza Fontana, una storia d'amore (piazzafontana09.it)

Piazza Fontana, una storia d’amore (piazzafontana09.it)

Oggi è il 12 dicembre 2009 e sono passati 40 anni dall’esplosione della bomba in piazza Fontana a Milano. L’Italia ipocrita della Dc, del Pc, del divorzio illegale conosce la paura e comincia a morire di politica.
Il 12 dicembre 1969 dà inizio a una serie di morti a catena che non sono state ancora rivendicate. Non sappiamo veramente che cosa sia successo. Pinelli, Calabresi, le stragi, Moro, le vittime degli attentati e gli anni di piombo ci accompagnano per mano al nostro preoccupante oggi. E’ la Grande Storia che tutti, chi più chi meno, conosciamo.
Sempre nel ‘69 Herbert Pagani scrive una canzone che racconta la storia d’amore di due amanti che muoiono in un albergo ad ore. Questa è una piccola storia. Dalla suggestione di “Albergo ad ore” prendono vita i personaggi dello spettacolo “Piazza Fontana, una storia d’amore” interpretati da Stefano Annoni e Chiara Verzola: due amanti, entrambi sposati, e la loro relazione. Che comincia ad una festa e finisce in piazza Fontana.

Lo spettacolo ideato da Artevox e con la regia di Paolo Trotti si svolge per quadri. Un prologo detto, un’introduzione cantata, sedici cornici vuote più una a ricordare le vittime dell’attentato e foglie morte a terra, il tempo che passa. In scena si alternano le fasi della costruzione di un amore clandestino, una piccola storia e la ricostruzione storica di quel 12 dicembre attraverso le parole e i ricordi di chi c’era: Alessandro Bertante, responsabile della pagina culturale di Repubblica Milano, Eugenio Finardi, noto cantautore milanese, Jacopo Fo. La scena è semplice, la recitazione onesta e scarna, attenta ai gesti, quei piccoli gesti che per gli amanti sono così importanti, un grazie per il film, un grazie per il quadro e per l’esistenza l’uno dell’altra. Gesti così precisi da diventare lo scheletro e la memoria di una storia d’amore, prima e dopo piazza Fontana.
La grande storia e la piccola storia si alternano, si inseguono, procedono parallele, fino al 12 dicembre 1969, quando gli amanti, i presenti, le vittime, i sopravvissuti, Milano, l’Italia sono inciampati nella Storia.

PIAZZA FONTANA, UNA STORIA D’AMORE
progetto di Paolo Trotti, Roberto Rampi, Marta Galli, Stefano Annoni
testo: Paolo Trotti con contributi di Alessandro Bertante, Gianni Cervetti, Piero Colaprico, Eugenio Finardi, Letizia Russo
con: Stefano Annoni e Chiara Verzola
musiche dal vivo: Tommaso Ferraresea
aiuto regia: Luca Tripeni Zanforlin
scene e costumi: Katia Vitali
regia: Paolo Trotti
produzione: ArteVOX in collaborazione con Linguaggicreativi
durata: 1h 15′
applausi del pubblico: 2′

Visto a Milano, Teatro Litta, 11 dicembre 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *