Piccola Compagnia della Magnolia: call alla cittadinanza per un docu-film

Giorgia Cerruti e Davide Giglio della Piccola Compagnia della Magnolia
Giorgia Cerruti e Davide Giglio della Piccola Compagnia della Magnolia

“Da più di un anno stiamo attraversando il tema dell’eresia – introduce la Piccola Compagnia della Magnolia – Cosa è eretico nel nostro presente? Le donne e gli uomini di oggi pulsano per un pensiero eretico, sganciato dal sistema? Un pensiero che lotti per rendere regola la corsarità? Un pensiero che voglia allineare le parole eresia e utopia? In greco haìresis, sta per “scegliere” o “prendere” una decisione. Con il cristianesimo questa parola comincia a rappresentare una setta lontana dall’unico verbo: la Chiesa inizia così la sua carriera autoritaria. Noi vorremmo tentare invece di conservare l’eco originaria di questa parola…per rispetto di Socrate! La filosofia occidentale non nasce forse sulla pelle di un uomo ucciso ingiustamente?
Vorremmo capire dove sta in noi oggi il pensiero inquieto? Nella nostra “piccola” storia individuale costellata quotidianamente di si e di no, verso cosa vibriamo di dissenso? E tale dissenso che raggio di contagio possiede? Come ha determinato chi siamo diventati?”.

All’interno di questo orizzonte si muove il progetto di docu-film raccontato da Giorgia Cerruti e Davide Giglio della Piccola Compagnia della Magnolia e dedicato a Pierpaolo Pasolini.
“Registri del sonno_prove di eresia” è anzitutto un registro, un catalogo di video-interviste eretiche che verranno raccolte a partire dalla fine di febbraio. Le interviste sono aperte a tutti, indistintamente, senza limiti di età. L’ospite verrà invitato presso l’Atelier Magnolia a Torino, dove la compagnia allestirà una stanza con un letto al centro. Il luogo del progetto è infatti il letto, spesso simbolo di stasi, noia e ansietà in questi mesi critici. Ma il letto è anche il luogo del risveglio: ecco allora l’idea di realizzare un inventario di risvegli che restituisca una testimonianza corale sul tema dell’eresia.

La fase di raccolta delle video-interviste eretiche si svilupperà in tre capitoli.
Primo Capitolo: una persona si infila nel letto. Chiude gli occhi. E sta un attimo. Poi riapre gli occhi e l’intervista ha inizio. La persona si svela, ci regala in qualche minuto un breve squarcio su un atto della propria vita che identifica come eretico; riferisce la traiettoria eretica che dirige o ha diretto una scelta della vita, che orienta il proprio essere. Chi è. Oppure – come in una foto al negativo – chi avrebbe potuto essere? Poi l’ospite scende dal letto e brucia in un recipiente un oggetto significativo che ha portato. Si spegne la camera e la video-intervista termina così. Fine primo capitolo.
Secondo capitolo: si sviluppa con le stesse modalità del primo capitolo ma all’esterno: il letto è piazzato per qualche ora in una piazza cittadina. Chi desidera vi entra. E la video-intervista ha inizio. Fine secondo capitolo.
Terzo capitolo: si sviluppa con le stesse modalità del primo capitolo presso l’Atelier Magnolia, ma il letto è matrimoniale e accoglie coppie di conviventi. Fine terzo capitolo.

I tre capitoli si svilupperanno tra febbraio e aprile. Successivamente il gruppo di lavoro procederà alla costruzione e al montaggio. L’esito finale, previsto intorno a giugno 2021, sarà un docu-film della durata di circa 45 minuti.

La prima sessione di interviste con i cittadini che vorranno essere protagonisti del docu-film è prevista il 19.20.21 febbraio 2021 (dalle 10 alle 17 – previo appuntamento singolo della durata massima di 15′) presso Atelier Magnolia, in Via Telemaco Signorini 4, a Torino.
Tutto si svolgerà nel rispetto del regolamento in materia di Covid 19.
Per partecipare o avere maggiori informazioni: pcmteatro@gmail.com, cell. 339 8232634.

Per chi non è di Torino, partecipazione in remoto inviando il proprio video-contributo (durata massima 5 minuti).

Per partecipare e avere informazioni tecniche: pcmteatro@gmail.com, cell. 348 8442070

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *