Pornobboy: parabola del contemporaneo a colpi di parole

Pornobboy

Un’immagine dal primo studio di Pornobboy (photo: Babilonia Teatri)

Babilonia Teatri, Premio Scenario 2007 per lo spettacolo Made in Italy, presenta all’interno della rassegna contemporanea BMotion di Operaestate Festival un primo studio del nuovo progetto artistico Pornobboy.
Se il titolo induce a facili interpretazioni, la compagnia veronese tiene a precisare che non si tratta di una requisitoria sul sesso.
E in effetti i quattro blocchi in cui è suddivisa la performance, “Dedica”, “Non è la rai”, “Lettere d’amore” e “Affissioni”, si prestano più ad enfatizzare i paradossi e le contraddizioni del nostro vivere moderno e mediatico. Un vivere che si perde tra “eroine del sesso”, una politica cabarettistica e da soap-opera, e agghiaccianti fatti di cronaca, il tutto divorato sulla tavola quotidiana tra una pastasciutta ed un caffè.

I due protagonisti, Enrico Castellani e Valeria Raimondi, in tenuta ginnica, si fronteggiano sul palco dietro ad un’asta microforata. Nasce tra loro un vivace paroliere o, meglio, un palinsesto di dediche in cui il registro linguistico si arricchisce d’inflessioni e idiomi veneti, e della spontanea parlata da “nonno nostrano” che, anziché far rabbrividire gli uditori come spesso accade, muove a calorose risate.
La performance si conclude furtivamente e il pubblico, impreparato, attende parecchi secondi prima di riscaldare la sala con gli applausi.

Mentre rimaniamo con gli occhi puntati sulle parole di Matteo (13,16), “Beati i vostri occhi perché vedono, e i vostri orecchi perché odono” affisse dai protagonisti sulle pareti del Garage Nardini, ci chiediamo se la parabola di Babilonia Teatri troverà un buon terreno su cui attecchire, o si perderà tra i sassi e le spine delle contraddizioni e dell’indifferenza.
Attendiamo di trovarne risposta in quello che sarà il lavoro compiuto di Pornobboy.

PORNOBBOY
di e con Enrico Castellani e Valeria Raimondi
e con Ilaria Dalle Donne, Luca Scotton, Francesco Speri
produzione Babilonia Teatri
in collaborazione con Operaestate Festival Veneto e Viva Opera Circus
durata: 17’
applausi del pubblico: 1’ 14’’

Visto a Bassano del Grappa (VI), Garage Nardini, il 5 settembre 2008
B.motion – OperaEstate Festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *