Tagadà 2010. Movimenti Teatrali Ultraterreni nell’autunno lombardo

Tagadà 2010

Tagadà 2010E’ bella questa stagione, quando non sai se uno spettacolo all’aperto si farà o no. Se viene a piovere o se è bello. Il sole c’è ancora e il freschetto aiuta il corpo a riprendersi dalla calura estiva. E’ un bel tempo per riaccostarsi al teatro senza gli ingombranti cappottoni da stagione e poltrone rosse.

La Lombardia riparte con due iniziative belle, dense di un’umanità consolidata e radicata nel territorio e nella sperimentalità.
La prima, di cui parliamo oggi, è la nuova edizione del festival Tagadà, Movimenti Teatrali Ultraterreni, organizzato per il secondo anno dall’associazione Ilinx, che ha preso il via domenica 12 settembre e terrà banco nella zona di confine fra le province di Bergamo e Milano fino al 28 novembre.

La rassegna è parte del progetto-residenza Ilinxarium, per il quale la compagnia teatrale ha ottenuto nell’anno 2009 un finanziamento triennale dalla Fondazione Cariplo – Progetto Être, che permette la realizzazione, nel corso di un triennio, di diverse attività di promozione, formazione e diffusione della cultura e della pratica teatrale nel territorio delle provincie delle due province.


Tagadà, che ha debuttato nell’autunno 2009, è nata dal desiderio di contribuire a implementare l’offerta culturale del territorio offrendo, ad un pubblico il più vasto ed eterogeneo possibile, una scelta di teatro differente da quella attualmente fruibile nella provincia. Per questo motivo quest’anno sono stati scelti spettacoli differenti tra loro, ma tutti qualitativamente significativi. Dalla narrazione al teatro di strada, dalla tragedia greca al cabaret, dallo spettacolo comico-musicale alla performance interattiva, lo spettatore potrà quindi vedere in scena César Brie, gli stessi padroni di casa Ilinx, Zoe Teatro, Armamaxa, Aia Taumastica, Teatro Periferico Valcuvia, Puntozero, Tae Teatro, SemiVolanti, Ippolito Chiarello, Maté Teatro, Tristano Testa, Meglio tarde che mai, Compagnia dell’Invidia e GuviProduzioni.

Ma non solo nomi noti e attivi nel circuito delle residenze Etre: proseguirà anche l’esperienza di Ribalta!, un mini-festival di tre giorni dedicato al teatro giovane, che si svolgerà interamente nella Città di Treviglio dall’1 al 3 ottobre. Inoltre, contestualmente agli spettacoli, verranno proposti anche due laboratori per attori: “Il corpo Comico” e “Pensare la scena”, tenuti da Bano Ferrari e César Brie, rispettivamente dal 28 al 30 settembre quello che vuole avvicinare i partecipanti alla figura del clown partendo dalle sue radici circensi, e dall’8 al 10 ottobre quello su tutti i temi principali alla base della poetica di Brie, per formare un attore-poeta nel senso etimologico del termine.

Ilinx bandisce anche un concorso per il teatro realizzato in ambito giovanile e non professionale. Il bando si rivolge a gruppi, singoli e compagnie teatrali, con sede operativa in Lombardia, che abbiano intrapreso un percorso laboratoriale per la creazione di uno spettacolo teatrale, con piena libertà di scelta in merito a forma e linguaggio adottati. Per farsi prendere dal gorgo basta cliccare su www.ilinx.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *