Il Teatro Studio di Scandicci si concede per tre anni. Il bando

Il Teatro Studio di Scandicci (FI)
Il Teatro Studio di Scandicci (FI)

Il Teatro Studio di Scandicci (FI)

E’ stato pubblicato da poco meno di un mese il bando con procedura aperta per la concessione delle attività artistiche del Teatro Studio di Scandicci, la cui direzione è oggi in carico alla Compagnia Krypton di Giancarlo Cauteruccio: il periodo a cui si fa riferimento è il triennio 2011/2013.
L’obiettivo è quello di coinvolgere in maniera sempre più ampia l’intera realtà culturale dell’area metropolitana fiorentina; nello specifico il concessionario prescelto dovrà garantire un’offerta artistica che contempli, oltre all’organizzazione di spettacoli e rassegne, un’attività di formazione e di promozione del territorio, progetti in grado di coinvolgere le giovani generazioni, la costante sinergia con altre realtà culturali operanti nella zona o direttamente all’interno dell’area di influenza di Scandicci Cultura e la capacità di creare e gestire un archivio multimediale a testimonianza delle attività svolte.

La stima di partenza, intesa come canone a cui il concessionario sarà soggetto, è stata fissata nella cifra di 60.000 euro; il canone richiesto avrà come contropartita, da parte di Scandicci Cultura, un contributo annuio pari ad un massimo di 130.000 euro. Al triennio potrà seguire un anno di proroga, a seconda del giudizio che emergerà dalla direzione dell’istituzione culturale di proprietà del Comune di Scandicci. Il sopralluogo alla struttura, per tutte le organizzazioni interessate a partecipare al bando, è obbligatorio.

La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 25 ottobre.

Maggior informazioni e tutta la documentazione necessaria, tra cui bando di gara, capitolato e planimetrie del Teatro Studio, sono reperibili dalle pagine di Scandicci Cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *