Kilowatt Festival 2008. Torna l’energia del nuovo teatro tra visionari e non

Kilowatt_festival
Kilowatt_festival

Kilowatt Festival 08

Punta sulle giovani compagnie e sul nuovo teatro. Così, anche per l’edizione al via stasera, la rassegna toscana Kilowatt mischia artisti più o meno conosciuti, alternando una sezione ‘visionari’, destinata ai gruppi emergenti, alle compagnie ospiti, in scena fino al 31 luglio.
Per la sezione ‘visionari’ gli spettacoli sono stati scelti tra 157 proposte arrivate da ogni parte d’Italia, e dopo una selezione affidata ad un gruppo di sedici spettatori della Valtiberina: i Visionari, per l’appunto.

Ad aprire stasera al teatro Pilade Cavallini di Sestino (Arezzo) i Racconti delle grandezze di Mariangela Gualtieri riproposti dai Semi Volanti di Roma; mentre parallelamente – al museo della Madonna del Parto di Monterchi – i ravennati Menoventi presenteranno Semiramis – III studio. Tra le giovani compagnie che partecipano Gli Omini, Zaches Teatro, Città di Ebla e Container.
Gli spettacoli ospiti, invece, raccolgono le co-produzioni del festival, tra cui Robinsonade di Capotrave con Simone Faloppa e Pietro Naglieri, Angelo di e con Roberta Sferzi, Lev di Muta Imago, I Sacchi di sabbia con Sandokan o la fine dell’Avventura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *