Trasversalità della critica. Per una riflessione senza confini sull’arte

Accademia dello ScompiglioImmersa nella campagna lucchese, la Tenuta dello Scompiglio organizza fino a dicembre 2012 le Celebrazioni per il centenario di John Cage con concerti, performance, teatro musicale, danza, arti visive e reading sotto la direzione artistica di Antonio Caggiano.

Ma l’ulteriore e interessante proposta dell’Accademia Dello Scompiglio, sotto la direzione artistica di Angel Moya Garcia e Cecilia Bertoni, è la residenza “Trasversalità della critica”: due settimane rivolte a giovani critici di arti visive, teatro, danza, performance, letteratura, cinema e musica per stimolare una critica trasversale, in grado di analizzare e riflettere sui diversi ambiti dell’arte contemporanea, scompigliando qualunque settorialismo nel dibattito attuale.
Un tentativo interessante di educare lo sguardo a concepire una visione panoramica della critica, attraverso l’identificazione e l’approfondimento di linee intersecanti nelle diverse pratiche della contemporaneità.

Durante la residenza, oltre a diverse visite esterne alla Tenuta presso musei, gallerie, teatri o festival, si terranno alcuni incontri con diversi ospiti e si svolgeranno sessioni di Feldenkrais.
Gli incontri avranno una natura informale, multidirezionale e scevra da logiche lineari, sia per quanto riguarda il rapporto tra gli ospiti e i relativi settori di ricerca, sia per il rapporto tra gli ospiti e i critici residenti.
Saranno invitati alcuni artisti per fornire una visione speculare della critica e analizzare le loro aspettative di essa. Nei mesi precedenti alla residenza, ai giovani critici selezionati sarà richiesta la stesura di testi relativi a determinate mostre e spettacoli.

Chiara Bertola – Cecilia Bertoni – Christian Caliandro – Piersandra Di Matteo – Muta Imago – Yael Karavan – Dorothy Max Prior – Anton Giulio Onofri e Rodolfo Sacchettini, sono alcuni degli ospiti che interverranno.

I candidati, con un’età compresa tra i 18 e i 30 anni, italiani o stranieri, devono possedere un titolo di studio adeguato o essere iscritti a corsi vincolati a discipline storico-filosofiche, artistiche e dello spettacolo. La partecipazione è gratuita e comprende vitto e alloggio. Il numero massimo dei partecipanti ammessi è 10. La residenza si terrà a Vorno, Capannori (Lucca) e inizierà il 14 settembre per concludersi il 28 settembre 2012.

Si richiede una domanda di partecipazione, in un unico file pdf, composta da:
lettera motivazionale, curriculum aggiornato, una selezione di articoli o recensioni (max. 5) e un testo critico sulla trasversalità da inviare a: info.ac@delloscompiglio.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *