Urgenze 2012: nuove esperienze di drammaturgia

BANDO URGENZE 2012
NuovEsperienzediDrammaturgia
              
IDRA- Independent DRAma Residence / Teatro Inverso
con il patrocinio della Regione Lombardia, Provincia di Brescia e Comune di Brescia

Il Bando, arrivato alla suo quarto anno di vita, è stato curato nelle edizioni precedenti da alcuni fra i più interessanti autori della scena teatrale italiana quali Sonia Antinori, Renato Gabrielli  e Edoardo Erba (si veda http://www.residenzaidra.it/progetti per conoscere nel dettaglio i partecipanti, i testi dei vincitori ecc.)  ed ha riscosso grande attenzione sia da parte degli operatori del settore, che hanno pochissime occasioni di confronto ad alto livello, sia dal pubblico che ha potuto apprezzare la qualità dei lavori prodotti.

Il successo del Bando testimonia una numerosa, variegata presenza di autori per il teatro distribuiti in tutta Italia, che nonostante la loro poca valorizzazione sopravvivono in differenti maniere, reinventando in continuazione la loro professione.
Sempre di più Brescia si sta facendo interprete di questo nuovo fermento della drammaturgia italiana grazie alla Residenza IDRA, che dal 2008 con il convegno nazionale sulla Residenza e l’autore ha cominciata a mettere in evidenza il problema del rinnovamento dei linguaggi e dei metodi produttivi.

Il Bando ha lo scopo di selezionare sei autori teatrali su tutto il territorio nazionale, i quali parteciperanno ad un progetto, finalizzato alla stesura di altrettanti testi teatrali, di accompagnamento e interscambio.
Il progetto, che si sviluppa da gennaio a maggio con una sessione intensiva di 3 giorni a Brescia nel mese di gennaio, verrà guidato da uno dei più brillanti autori e drammaturghi presenti sulla scena contemporanea italiana e straniera:  STEFANO MASSINI.
STEFANO MASSINI, 35 anni, fiorentino. Laureato in Lettere Antiche, la sua attività di drammaturgo decolla nel 2005, quando vince all’unanimità con “L’odore assordante del bianco” il Premio Pier Vittorio Tondelli, massimo riconoscimento per la scrittura teatrale in Italia. Da lì è un susseguirsi di allestimenti teatrali in tutta Italia per vari suoi testi, fra cui “Processo a Dio” e “Memorie del boia”.     
Nel 2007 al Piccolo Teatro di Milano riceve il Premio Nazionale della Critica, mentre la prestigiosa casa editrice Ubulibri pubblica in successione ben tre libri con i suoi testi teatrali: “Una quadrilogia”, “Trittico delle gabbie” e “Donna non rieducabile”. Quest’ultimo testo, scritto nel 2007, è stato messo in scena nei massimi teatri europei (Parigi, Bruxelles, Marsiglia, Toulouse, Lussemburgo, Monaco). Negli ultimi anni Massini non si è sottratto ad altre sfide importanti e curiose: una nuova versione di “Frankenstein”, una gustosa commedia sui filosofi del ‘700, il pamphlet “L’Italia s’è desta” sui mali del Balpaese, fino al progetto teatrale sul crollo della Lehman Brothers (già in corso di pubblicazione anche in Francia), nonché il monologo “Lo schifo” che riporta in scena l’omicidio di Ilaria Alpi.
Dal materiale pervenuto verranno selezionati quindi 6 autori che parteciperanno al workshop condotto da  Stefano Massini. I sei testi nati da questo percorso verranno poi valutati da una giuria di esperti e tra questi ne verrà scelto uno che avrà una lettura scenica all’interno della Stagione teatrale della Residenza Idra nel maggio 2012.

Le iscrizioni, e quindi l’invio del materiale richiesto da parte dei candidati, sono aperte da oggi e si chiuderanno il 30 novembre 2011.  Per ulteriori dettagli consultare il bando di concorso sul sito: www.residenzaidra.it/progetti o scrivere a: teatroinverso@teatroinverso.it
 
BANDO URGENZE 2012
CURATORE: Stefano Massini
PERIODO: da gennaio a maggio con una sessione intensiva 27-28-29 gennaio 2012
LUOGO: Brescia
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE: tramite selezione
NUMERO MAX PARTECIPANTI: 6

IDRA-Independent DRAma Residence/Teatro Inverso seleziona sei autori teatrali per partecipare ad un progetto di accompagnamento e interscambio, finalizzato alla stesura di altrettanti testi teatrali.
I sei testi verranno valutati da una giuria di esperti entro il 20 aprile 2012 e tra questi ne verrà selezionato uno che avrà una lettura scenica all’interno della Stagione teatrale della Residenza Idra il 25 maggio 2012.

Modalità di selezione
Per partecipare alla selezione è necessario inviare tramite e-mail entro e non oltre il 30 novembre 2011:
– un curriculum dettagliato
– una breve lettera motivazionale
al seguente indirizzo teatroinverso@teatroinverso.it all’attenzione di Sara Trecate, specificando nell’oggetto della mail  BANDO URGENZE 2012.
Entro il 6 dicembre verrà pubblicato sul sito internet www.residenzaidra.it/progetti il risultato della selezione con i nominativi dei 6 autori che parteciperanno al progetto. (Fa fede solo il sito internet per cui si prega di non telefonare ai nostri uffici per avere informazioni riguardanti i risultati della selezione). I materiali che verranno inviati dopo il 30 novembre 2011 non verranno in nessun caso presi in considerazione.

Modalità di partecipazione
I 6 autori selezionati parteciperanno al progetto in maniera gratuita. Si potranno eventualmente valutare forme di aiuto per la permanenza degli autori a Brescia.
Una volta confermata la propria adesione, gli autori saranno tenuti a rispettare le regole di partecipazione del suddetto bando che prevede, nello specifico, l’impossibilità di rinunciare alla propria partecipazione in tutte le sue fasi se non per motivi afferenti alla salute propria o di parenti o a gravi problemi testimoniabili,  pena una rimborso di 200 euro per assenza ingiustificata.

Conduzione
Il progetto verrà tutorato da STEFANO MASSINI autore e drammaturgo, i suoi testi sono stati rappresentati in alcuni fra i maggiori teatri europei (Parigi, Bruxelles, Marsiglia, Toulouse, Lussemburgo, Monaco), è stato vincitore del Premio Pier Vittorio Tondelli 2005 e del Premio Nazionale della Critica 2007 e finalista in numerosi concorsi teatrali su territorio nazionale.
Si veda  http://www.stefanomassini.it

Il progetto si articola in tre momenti distinti:
1.  La preparazione al workshop con eventuale richiesta di approfondimenti o di ricerca di materiale
2.  Il workshop intensivo del 27-28-29 gennaio 2012 tenuto da Stefano Massini.
3.  La stesura del testo definitivo da consegnare entro il 1 aprile. Tutor per questa ultima fase rimarrà sempre Stefano Massini che coadiuverà (in maniera diversificata per ogni autore) le fasi di scrittura per via telematica.

Tra i testi, di cui sarà richiesta una stesura definitiva entro il 1 aprile, ne verrà scelto uno da  una giuria qualificata entro il 20 aprile, in vista di una lettura scenica, prevista per il 25 maggio 2012.

Il tema del lavoro
Un’esperienza di scrittura partendo da  “L’interpretazione dei sogni” di Sigmund Freud
Capolavoro e pietra miliare non solo nel campo della psicanalisi, ma di tutta la cultura moderna, “L’interpretazione dei sogni” di Sigmund Freud ha letteralmente aperto il secolo scorso, essendo pubblicato nell’anno 1900.     
Nell’analisi di Freud il sogno è né più né meno un mezzo tra i più validi per rielaborare fantasie rimosse durante il giorno,  che vengono rappresentate come in una specie di teatro durante la notte. Infatti i due meccanismi principali per questa “teatralizzazione” sono lo spostamento (di oggetto rappresentato) e la condensazione (una sintesi di temi e simbolismi).    
Dunque c’è – secondo Freud – un fortissimo legame fra il sogno e il teatro. Si può dire che il sogno sia una commedia, dove ogni cosa si ripresenta camuffata. Con un nuovo ruolo. Ma di infinita e maggiore autenticità.
Nel corso di questo laboratorio di scrittura, il drammaturgo e regista Stefano Massini partirà da alcune delle più note pagine del volume per addentrarsi in uno studio sulle possibilità/potenzialità di questo materiale “incandescente”, figlio al tempo stesso della scienza e della visione, dell’empirico e dell’astratto. Un viaggio nella drammaturgia dell’onirico, che sfrutta le strutture narrative del sogno e le sue filiazioni surreali, in un continuo gioco di rimandi fra dialogo reale e astrazione iconoclasta. Il sogno in fondo è partenza e arrivo di tutto quello che attiene alla creatività umana, e dunque al teatro. Partiamo da Freud per interrogarci su come il sogno possa stimolarci e suggestionarci nella scrittura scenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *