Il teatro sulla Francigena. Trenta attori in cammino

“Il cammino incomincia e il viaggio è già finito”
(Pier Paolo Pasolini, Uccellacci e uccellini)

E’ iniziato tutto dall’idea di un laboratorio itinerante, “Il teatro… su due piedi – camminata in Toscana e Lot-et-Garonne”, realizzato grazie alla collaborazione fra Teatro Metastasio Stabile della Toscana e Théâtre École d’Aquitaine.
Era la primavera del 2013; la partenza avvenne a Prato e vi parteciparono allievi-attori delle rispettive scuole: 14 della scuola di recitazione del Metastasio e 16 del Théâtre École d’Aquitaine.
A curare il progetto Pierre Debauche, fondatore del Théatre Du Jour e allora direttore del Théatre Ecole d’Aquitaine, poi scomparso il 23 dicembre 2017, a 87 anni.

L’idea era quella di alternare momenti di trekking (per un totale di circa 300 chilometri percorsi a piedi tra la via Francigena toscana e la regione della Lot-et-Garonne in Francia, con tappe in Corsica e a Marsiglia, quell’anno Capitale della Cultura europea) e altri di teatro, realizzando uno spettacolo bilingue itinerante rappresentato in piazze e teatri da quei 30 giovani artisti.

Lo spettacolo univa testi di Boccaccio, nell’anno del 700° anniversario della nascita (con sosta d’obbligo a Certaldo), ad altri di Carlo Goldoni e Dario Fo: “I due gruppi iniziarono a lavorare separatamente sui testi […] e poi si riunirono a Prato al Magnolfi per ‘fondere’ il materiale scenico naturalmente bilingue – ripercorre nell’introduzione Paolo Magelli, direttore del Metastasio dal 2010 al 2015 – Utilizzarono esclusivamente musica dal vivo e varie tecniche d’improvvisazione. Lo spettacolo fu assemblato da Pierre Debauche e da Marcello Bartoli. ‘Il teatro su due piedi‘ debuttò il 22 maggio 2013 a Lucca e terminò ad Agen il 23 giugno”.

Simone Pacini quel cammino lo ha percorso, a piedi, insieme agli artisti, tenendone traccia attraverso un progetto di social media storytelling (#teatrosu2piedi – I commedianti dell’arte 2.0 del terzo millennio), narrando il territorio e il viaggio con il gruppo, mediante l’utilizzo di nove social network, suoi strumenti privilegiati di racconto dei fenomeni del teatro contemporaneo.

Il passaggio dalla strada – via web – al più tradizionale canale della carta stampata è arrivato dopo.
Grazie alla collaborazione con Silvana Editoriale quel teatro su due piedi ha infatti lasciato traccia, infine, anche in un libro, pubblicato nel 2018, così da rivivere attraverso un altro mezzo di comunicazione ancora, usufruendo delle stesse parole e fotografie, quelle cinque settimane – tra il 22 maggio e il 23 giugno 2013 – che divennero uno “spettacolo in viaggio”.
Ricostruendo la quotidianità del cammino, “Il teatro sulla Francigena” si presenta dunque come un diario di bordo, giornaliero e per tappe, di quell’avventura di integrazione artistica e umana.

Il libro sarà presente il 2 febbraio a Monteriggioni (SI) nell’ambito del VI Forum “Comuni in cammino. Francigena-Cammini-Europa”.

Il teatro sulla Francigena. Trenta attori in cammino dalla Toscana alla Francia
di Simone Pacini
Introduzione di Paolo Magelli
Contributi di Andrea Porcheddu e Carlo Infante
13 x 21 cm
88 pagine
edizione italiana
brossura
2018
EAN 9788836640218
10 €
Acquista il libro su IBS