Alba e Tramonto Festival tra le bellezze della Val d’Orcia

Novecento di Ciro Masella a Castiglion d'Orcia lo scorso anno (ph: Guido Mencari)
Novecento di Ciro Masella a Castiglion d'Orcia lo scorso anno (ph: Guido Mencari)

Andiamo alla scoperta di un piccolo festival meno conosciuto, che parte domani a Castiglione d’Orcia, in cui l’arte dialoga con la natura e il paesaggio

Immaginiamo una cartolina dalla Toscana, immaginiamo un cielo azzurro, delle colline e un cipresso, l’elemento che interrompe il paesaggio a perdita d’occhio, l’elemento cardine dell’immagine.
Una fotografia quasi stereotipata del cuore dell’Italia, magari la Val D’Orcia, con tutti i paesi che sembrano dipinti intorno.
Immaginiamo che in questo luogo, patrimonio dell’Unesco dal 2004, ridisegnato nel Rinascimento per rispecchiare il buon governo, già teatro naturale per gli occhi, venga ulteriormente arricchito di teatro.
Nel cuore della Toscana, a Castiglione d’Orcia, con il pudore del passaparola, con allestimenti minimi che convivono con il territorio, con spazi recuperati e donati alle comunità che lo abitano, Francesco Chiantese, con il suo carisma, forza d’animo e amore per l’arte, organizza Alba e Tramonto Festival. Un festival che aggiunge bellezza alla bellezza del luogo, aggiunge emozioni per la comunità che lo accoglie.

L’immagine di questa edizione è una pedana in mezzo alla valle: “Ci immaginiamo – scrive Francesco – sia felice di farsi strumento di costruzione di relazioni”.
Appoggiare una pedana, che diventa palco, che diventa spazio scenico per la costruzione di una comunità culturale, diventa un gesto di rivoluzionaria speranza, perché in Italia, e non solo in questi luoghi, si dia sempre più importanza, non solo alle bellezze del nostro Paese, quelle che ci siamo trovati intorno, ma anche quelle che molte persone costruiscono giorno per giorno, con difficoltà e amore, con dedizione e incuranza delle difficoltà.

Ciro Masella a Alba e Tramonto 21 (ph: Guido Mencari)
Ciro Masella a Alba e Tramonto 21 (ph: Guido Mencari)

Ci sono tante cose belle da visitare, ci sono tanti spettacoli e festival a cui partecipare, molti sono più famosi di questo, anche in Toscana. Ma poi il 15, 21, 26 luglio e ancora dal 5 agosto fino al 28 (non tutti i giorni) c’è Alba e Tramonto, con eventi gratuiti (all’alba e al tramonto) e altri a pagamento, di musica e teatro. Fra gli ospiti Claudio Morganti, Matteo Pecorini, Talenti Tintinnanti, Chiara Cappelli
Perché basta appoggiare un palco per essere invitati tutti intorno ad assistere e a creare meraviglia, perché basta scoprire un piccolo festival per realizzare che le meraviglie possono non finire. Noi siamo contenti di avervelo fatto scoprire.


0 replies on “Alba e Tramonto Festival tra le bellezze della Val d’Orcia”
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.