TEATRO MANZONI PISTOIA Stagione di prosa 2010/2011

NUOVA STAGIONE

NUOVE EMOZIONI

Dopo il successo della passata stagione, che ha riconfermato il Teatro pistoiese ai vertici dela scena teatrale toscana con il suo terzo posto dietro al Verdi e alla Pergola come numero di spettatori, il Manzoni inaugurala il nuovo cartellone il 24 ottobre con Maurizio Crozza, fuori abbonamento, con i suoi Fenomeni e, a seguire, in prima regionale, dal 29 al 31 ottobre Il malato immaginario con Gabriele Lavia.

__________________________

Una nuova stagione porta inevitabilmente con sé nuove emozioni, ma dà al pubblico il piacere di ritrovare e di riprovare – nell’evento teatrale – le emozioni di sempre.

Il piacere di prepararsi a uscire di casa, sfuggendo agli ormai sempre più improponibili palinsesti televisivi, di affrettarsi a teatro e incontrare così i volti sorridenti del personale del teatro, ritrovando infine i vicini di posto, magari mai più incontrati dall’ultimo spettacolo della vecchia stagione…

Ma anche ritrovare l’emozione delle parole dei grandi autori della tradizione (da Euripide a Shakespeare, da Molière a De Filippo) ed emozionarsi ai drammi interiori di Medea e Giasone o di Romeo e Giulietta oppure sorridere delle nevrosi di Argante ‘malato immaginario’ piuttosto che dei ragionamenti forse un po’ sofistici, ma intrisi di vera umanità, delle figure immaginate da Eduardo e da Oscar Wilde.

E perché non parlare delle varie forme di emozioni dell’amore, da quello più classico per antonomasia di Shakespeare a quello più contemporaneo, più carnale e ‘solare’ con la storia di Jorge Amado o più nevrotico e intellettuale con il testo di Jean-Claude Carrière… Senza dimenticare il dolore a suo modo ‘assurdo’ di una famiglia alle prese con la guerra nel testo di Tarantino o il sorriso di fronte alle discussioni sull’arte contemporanea di Yasmina Reza…  Ma nuove – e vecchie – emozioni si proveranno anche riascoltando e forse cantando con gli artisti le indimenticabili canzoni di Giorgio Gaber e quelle composte da Nino Rota per tratteggiare nel Gian Burrasca un’Italia ancora più lontana.

E ripensando al Paese cantato da Gaber – ormai lontano anni luce – forse lo spettatore potrà provare un’emozione ‘altra’ ascoltando i racconti di Roberto Saviano o le pungenti parodie dell’oggi fatte da Maurizio Crozza…

Senza il Teatro – così minacciato in questi tempi – come provare tutte queste emozioni che sicuramente ci arricchiscono e ci rendono pure migliori?

LA PRODUZIONE

In programma questa stagione la nuova produzione dell’Associazione Teatrale Pistoiese: Medea di Euripide, protagonisti una ‘fascinosa’ Pamela Villoresi, ancora una volta in coppia con David Sebasti, diretti da Maurizio Panici. Completano il cast Renato Campese, Silvia Budri Da Maren, Andrea Bacci, Elena Sbardella e lo stesso Panici. Ancora una volta uno spettacolo che arriva a Pistoia dopo il debutto e la lunga tenitura in una rassegna estiva, il Festival Teatro dei Due Mari di Tindari, con ottimi riscontri di pubblico e di critica. Dopo la ripresa autunnale al Manzoni, lo spettacolo partirà per una tournée che si concluderà nella primavera 2011 al Teatro Carcano di Milano.

LE LINEE ARTISTICHE

Da segnalare che anche quest’anno i diversi linguaggi espressivi si intrecciano a più livelli nel nostro programma: pittori divenuti autori (Tarantino) o scenografi (Michele Ciacciofera, che firma la scena di Medea); una commedia che parla interamente di arte (il testo della Reza) ed uno spettacolo di teatro-canzone (Gaber); uno sceneggiatore cinematografico autore degli ultimi film di Buñuel (Carrière) fino al titolo di successo di Jorge Amado che, dopo esser diventato film, approda per la prima volta al palcoscenico.

I PROTAGONISTI

In scena, accanto a grandi interpreti del teatro (da Gabriele Lavia a Giorgio Albertazzi, da Luca De Filippo a Pamela Villoresi, da Maddalena Crippa a Valentina Sperlì), un gruppo di interpreti affermati anche al cinema e in tv come Isabella Ferrari, Alessandro Haber, Marina Confalone, Alessio Boni, Caterina Murino, Neri Marcorè, Ennio Fantastichini, Gigio Alberti e Paolo Calabresi fino all’outsider Elio.

Infine, da segnalare nel novero dei registi, accanto alle riconferme di nomi di livello come Lavia, Panici, Calenda e De Filippo e ai graditi ritorni di Solari, Giuseppe Marini (autore del visionario Le serve di alcuni anni fa), Binasco, Gallione e Wertmüller, la presenza a Pistoia di Emanuela Giordano con ben due spettacoli; ed infine Roberto Valerio, che firma ed interpreta, accanto a Valentina Sperlì, Un marito ideale di Oscar Wilde, in prima nazionale sul palcoscenico del Manzoni.

Da segnalare che ben quattro spettacoli (Il malato immaginario, Medea, Art, Terra padre) saranno presentati in prima per la Toscana dal Teatro Manzoni di Pistoia.

La stagione di prosa 2010/2011 è realizzata grazie al contributo di Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pistoia e Toscana Energia Clienti.

INFO: 0573 991609 – 27112 www.teatridipistoia.it

0 replies on “TEATRO MANZONI PISTOIA Stagione di prosa 2010/2011”