Napoli. Il fascino di un teatro a cielo aperto

Napoli
Napoli
Scorcio napoletano (photo: Daniela Arcudi)

Napoli è una città che va “camminata fiera”. Su dritta con la schiena, orgogliosa, avanti con passo sicuro. Nonostante il traffico caotico, lo smog che riempie i polmoni, qualche zona che potrebbe intimidire o l’ululare ininterrotto di sirene e clacson. È come se ti dicesse: “Noi siamo fieri. Siate degno pure voi di vivermi” (e qui il voi è ancora diffusissimo).

All’inizio ti disorienta e non capisci più: sale e scende, rischi la vita ad attraversare sulle strisce, gli scooter sfrecciano pure sui marciapiedi, ci sono indicazioni di linee metropolitane ancora inesistenti, pensi d’esser a due passi dalla meta e poi ti trovi una collina da salire. Per fortuna ci sono i napoletani: che dispensano consigli, ti chiedono loro stessi pareri, non disdegnano una parola.
Conosco Napoli ‘da grande’ grazie al Napoli Teatro Festival Italia. Ed è davvero una scoperta.
Nelle piccole viuzze si odora profumo di detersivo per i panni colorati stesi in strada. No, non sui balconi. Mica tutti abitano in alto e hanno i balconi. Qui si vive sulla strada e, talvolta, anche sotto. Così capita di stendere sui marciapiedi, tra un’auto parcheggiata, l’altare di un santo e una bottega.
I piccoli negozietti, per fortuna, hanno ancora la meglio. Napoli è una metropoli, eppure è riuscita a non farsi invadere da onnipresenti discount e grandi magazzini, come nella maggiorparte del resto d’Italia. C’è la signora che ti vende i fazzoletti di carta e i cerotti, chi solo frutta e verdura, ci sono tanti antiquari, librai a non finire e perfino il lustrascarpe per la strada.

Aria di spettacoli e di festival, a dire il vero, per le strade se ne sente poca. Ma Napoli è lei stessa un teatro, alla luce del sole. Che riesce a farsi perdonare i difetti – perché nessuno ne è immune – con il fascino di qualcosa dal sapore ancora un po’ antico.

 

0 replies on “Napoli. Il fascino di un teatro a cielo aperto”
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *