Primavera dei Teatri chiude la 14^ edizione e vince il premio Kilowatt-Titivillus

E’ il festival Primavera dei Teatri, che si è concluso proprio ieri a Castrovillari, in Calabria, il vincitore del premio Kilowatt – Titivillus 2013.

Il premio da questa edizione vede la collaborazione tra il festival Kilowatt e la casa editrice Titivillus, diretta da Enrico Falaschi.
Dopo la morte di Franco Quadri, la casa editrice toscana, specializzata in volumi dedicati allo spettacolo, è oggi considerata da molti il principale punto di riferimento in materia, ed è stata recentemente insignita del Premio della Critica dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro.  

Il premio Kilowatt-Titivillus è attribuito dalle compagnie che hanno inviato i loro materiali ai Visionari per la selezione di Kilowatt: viene assegnato ogni anno a un giovane curatore, cioè al direttore artistico di un festival o di un teatro, oppure al responsabile di una rassegna o di uno spazio non convenzionale, che si sia distinto per la qualità del proprio lavoro, per le idee messe in campo, per la forza della propria proposta artistica, per la capacità di accoglienza, nonché per la trasparenza e la correttezza professionale.

Dalla somma delle 166 preferenze che sono state espresse dalle compagnie in una prima fase di votazione libera e in un secondo turno di ballottaggio tra i quattro candidati più votati, sono risultati vincitori Dario De Luca, Saverio La Ruina e Settimio Pisano, curatori di Primavera dei Teatri.

Il festival, giunto alla 14^ edizione, è dedicato ai nuovi linguaggi della scena contemporanea. La vocazione esplorativa del festival nei confronti degli artisti emergenti non proviene da una regione ricca o da un polo metropolitano, ma da una periferica cittadina di una regione tra le più disagiate d’Italia, quasi sempre tagliata fuori dalle correnti culturali più significative. Un festival che riflette sulla società contemporanea, registrando idee e interrogativi estetici, che lancia, stimola, punta sui giovani artisti, accogliendo la tradizione per svelarla in prospettive nuove.

Il premio, ideato da Luca Ricci, direttore artistico di Kilowatt Festival, nel 2010 fu assegnato a Edoardo Favetti, allora direttore del PIM di Milano, nel 2011 a Roberta Nicolai, direttrice del Festival Teatri di Vetro a Roma, e nel 2012 a Silvia Bottiroli, direttrice di Santarcangelo dei Teatri.

I vincitori saranno premiati il 26 luglio prossimo a Sansepolcro (Ar), all’interno del programma di Kilowatt Festival 2013 (si svolgerà dal 20 al 27 luglio), e riceveranno 30 volumi a loro scelta all’interno del catalogo della casa editrice Titivillus.
 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.