La Collezione, workshop di movimento condotto da Pathosformel

 

Dal 27 al 29 giugno Xing ospita a Raum La Collezione,  workshop di movimento condotto da Pathosformel.

Ciò che nel collezionismo è decisivo, è che l’oggetto sia sciolto da tutte le sue funzioni originarie per entrare nel rapporto più stretto possibile con gli altri a lui simili. Questo rapporto è l’esatto opposto dell’utilità, e sta sotto la singolare categoria della completezza. (W. Benjamin)

Il titolo di una collezione potrebbe non nascere mai da una scelta fatta in precedenza.
Affianco due oggetti: ecco la mia collezione, quella a cui ora posso finalmente attribuire un titolo. Ne accosto un terzo e d’improvviso il lavoro fatto fino ad ora è distrutto: dovrò per forza riformulare da capo quello che permette ai tre oggetto di stare all’interno di questa nuova collezione.
E se elimino il primo, sostituendolo con qualcosa di completamente differente? La mia collezione senza nome chiederà a gran voce un nuovo nome.
Andando avanti così nessuna collezione potrà mai dormire tranquilla, nel timore che all’ultimo arrivi un oggetto tardivo, pronto a cambiare il senso di tutti gli oggetti precedenti.

Pathosformel nasce a Venezia nel 2004 riunendo elementi provenienti da differenti discipline, nell’intenzione di ripensare le priorità all’interno degli elementi che compongono una partitura performativa: lavoro su corpo ed immagini, soluzioni artigianali e tecnica, rapporto con lo spazio e con i materiali, non predominano l’uno sull’altro a priori, ma solo – di volta in volta – in virtù di una resa scenica. Le produzioni: La timidezza delle ossa e Volta (2007), lavori indipendenti legati da una duplice riflessione sulla presenza di un corpo in lotta con il proprio supporto di visibilità; La più piccola distanza (2008, un ulteriore ripensamento della presenza in scena del corpo umano. Le attività di pathosformel rientrano nel progetto FIES Factory One – curato dalla centrale FIES di Dro – di sostegno all’attività produttiva e promozionale di giovani artisti. Riconoscimenti: Premio Ubu e Iceberg 09.
www.pathosformel.org

La partecipazione al laboratorio è aperta a performer, artisti visivi, danzatori e studiosi e persone di tutte le età che abbiano o non abbiano avuto esperienza in campo performativo. Il laboratorio ha una durata di tre giorni, per quattro ore al giorno.

Eventuali cambi di orario potranno essere concordati in base alle esigenze comuni dei partecipanti.
L’iscrizione al laboratorio è gratuita e a numero chiuso, si prega di inviare il proprio curriculum a:
pathosformel@gmail.com

orari:
sabato 27 giugno h 15>18
domenica 28 giugno h 15>18
lunedì 29 giugno h 10>14

Raum  Via Ca’ Selvatica 4/d  Bologna  tel 051.331099   info@xing.it   www.xing.it/raum.html     www.xing.it/news/

0 replies on “La Collezione, workshop di movimento condotto da Pathosformel”